WordPress spellchecker in altre lingue.

Quando è uscito WordPress 2.1 sono stati tutti entusiasti di poter proclamare la presenza del correttore ortografico nella versione di TinyMCE (l’editor WYSIWYG utilizzato da WordPress) inclusa nella nuova release.

Correttore ortografico tinyMCEDa qualche giorno però… la presenza di quel bottoncino ha iniziato a destarmi qualche perplessità. Innanzitutto mi sono accorto di non averlo mai usato (tendo a rileggere i post prima di pubblicarli, tendenzialmente scrivo un buon italiano e raramente faccio errori di digitazione di cui non mi accorgo), il secondo dubbio invece è nato dopo averlo esplorato un po’.

La freccina laterale infatti apre un menu a tendina che *dovrebbe* indicare le lingue disponibili. Purtroppo l’unica lingua presente è quella inglese e per questo, provandolo su un post qualunque del mio blog diventa inutile non scrivendo mai alcun testo in inglese.

Ho provato a cercare un po’ su Google informazioni a riguardo ma non ho trovato nulla di interessante (a parte qualche plugin per le vecchie versioni di WordPress e qualche altro per le vecchie versioni di Firefox), così, ho iniziato a ravanare meglio il Codex ed il sito di TinyMCE.

Ho provato ad attivare le altre lingue, come descritto nel wiki ma non ho avuto successo. La risposta iniziale era “Could not execute AJAX call, server didn’t return valid a xml”.

Visto l’insuccesso, ho provato a rimuovere la richiesta di verifica a PSpell (la libreria php a cui il correttore fa riferimento, che il mio fornitore di hosting ha caricato nella sua configurazione) forzando l’invio di verifica al servizio di Google senza migliorare il risultato: non veniva notificato alcun errore. Per effettuare questa prova basta modificare il file config.php del plugin, situato in wp-includes/js/tinymce/plugins/spellchecker, rimuovendo il codice dalla riga 21 alla 27.

Mi chiedo a questo punto… c’è nessuno che utilizza questa funzione in italiano? Se si, come? 🙂

Ciao,

P|xeL

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

11 commenti » Scrivi un commento

  1. Ecco allora non sono soltanto io ad aver fatto quelle prove. Ho scoperto che il mio hosting (TopHost, che a quanto vedo è anche il tuo) non supporta PSpell, e che anche la chiamata al servizio google ha qualcosa che non va… avendo Firefox con il correttore ortografico, ho lasciato perdere il funzionamento del servizio integrato, ma se qualcuno ha idea di come attivarlo, faccia un fischio, potrei usarlo al lavoro dove i miei “utonti” non usano mica Firefox (fair..che?) figuriamoci!

  2. Idem. La mia voglia di sistemarlo era dettata solo dalla curiosità: usando Firefox non ne avrei bisogno. Per la fretta oggi non ho avuto il tempo (e la voglia) di capire meglio perché la richiesta a Google fallisca. Sinceramente credo che aspetterò un possibile aggiornamento di WordPress (che dovrebbe arrivare tra non molto considerati anche gli altri errorucci già notati da altri blogger) per vedere se cambia qualcosa.
    Ciao,
    P|xeL

    PS: nel mentre ho scritto pure al mio fornitore di hosting per conoscere quali dizionari hanno caricato con PSpell… 🙂

  3. Aggiornamento: 3 ore dopo la mia e-mail, nonostante fosse sabato sera, ho ricevuto la risposta da Hostingzoom (che si rivela ottimo nell’assistenza ancora una volta).
    PSpell è caricato sul mio hosting ed ha 9 dizionari tra cui quello italiano, da questo deduco che la mancanza della lingua italiana tra quelle disponibili per il correttore non è dovuta ad un problema di supporto ma a qualche impostazione particolare di WordPress (e dell’editor che hanno incluso).
    Ciao,
    P|xeL

  4. :timid: Mitico Pixel, buono a sapersi… comunque tophost invece non offre neppure la libreria, l’hanno disattivata per motivi di sicurezza, stando a quanto si legge sul forum 😕 attenderemo impazienti gli aggiornamenti (o se mi viene voglia guardo nel codice… eh eh) di wordpress

  5. Come non detto, tophost non supporta le librerie CURL, necessarie a PHP per simulare una chiamata tramite https! Però forse tu hai maggior fortuna di me… intanto rimarrò fedele al buon Firefox!

  6. Ma si… non c’è motivo di disperarsi. Se non esistesse Firefox, probabilmente, ci perderei ancora tempo.
    Confido nella 2.1.1, altrimenti… si vedrà! Non muore nessuno fortunatamente! 😉
    Ciao,
    P|xeL

  7. Pingback: …time is what you make of it… » Archivio del blog » Wordpress 2.1.1 e 2.0.9

  8. Visto che sono anche io con TopHost non vorrei imbattermi in casini vari. Volevo capire per FireFox c’è un’estensione per il correttore ortografico o cosa ?
    grazie e ciao

  9. Si Daniele, esiste un plugin per Firefox che funge da correttore ortografico per i campi di testo. Lo puoi trovare qui. Sfortunatamente non è compatibile con il campo di testo dell’editor avanzato di WordPress… dunque dovrai continuare a fare attenzione da solo! 😉
    Ciao,
    P|xeL

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.