Lo spam subdolo.

Stasera, per la prima volta, ho visto su gadgetblog uno spam molto particolare.

Nessun url nel commento, nessuna indicazione particolare o testo randomico. Solamente la citazione di alcune righe del post (immagino prese automaticamente) ed un link sul nick: in questo caso la citazione riprendeva le ultime 2 frasi.

Si, perchè su gadgetblog (e su tutti i blog del network Blogo.it), il link indicato nel nick non viene bloccato agli spider dei motori di ricerca con un bel rel=”nofollow” e dunque, ogni link guadagnerà sia l’indicizzazione da parte degli spider che l’acquisto di una quota di pagerank su Google. Fortunatamente, la maggior parte delle piattaforme di blogging prevede questa funzione.
Un metodo subdolo per superare i controlli antispam e le grinfie del moderatore di turno… chissà cos’altro ancora sapranno inventarsi gli spammer.

In questi giorni, per concludere, ho iniziato a ricevere un pò di spam tramite falsi trackback e penso che nei prossimi giorni metterò in atto qualche sistema di difesa… non voglio lasciare il blog in balia delle onde durante l’estate.

Stay tuned! 😉

P|xeL

Aggiornamento del 17 Luglio 2006 ore 20:14: il commento identificato come spam è stato rimosso dai moderatori di GadgetBlog. 🙂

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.