«Privacy? Io non ho nulla da nascondere».

Durante gli ultimi 16 mesi, discutendo questo argomento in giro per il mondo, ogni volta che qualcuno mi ha detto «Io non mi preoccupo dell’invasione della privacy perché non ho nulla da nascondere», ogni singola volta in cui è accaduto ho sempre risposto allo stesso modo. Ho preso una penna, ho scritto il mio indirizzo email e ho detto «Eccoti il mio indirizzo email. Quel che ti chiedo quando tornerai a casa è di inviarmi via mail le password di tutti i tuoi account email, non solo quella dell’indirizzo “educato e pacato” del lavoro, ma anche tutte le altre perché io voglio essere in grado di curiosare sulla tua vita online, leggere quel che mi gira e pubblicare quel che trovo interessante. Dopotutto, se non sei una cattiva persona, se non stai facendo nulla di male, non dovresti avere nulla da nascondere». Neanche una persona fin ora ha mai accettato la mia offerta.

Glenn Greenwald in Why privacy matters – TED Talk

Del perché anche la nostra posta sia importante ho parlato qualche tempo fa. In ogni caso direi che affermare di non avere nulla da nascondere sia una risposta che letteralmente non ha senso.

Tutti, in realtà, desideriamo avere della privacy.

Emanuele

1 commento » Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.