Fortezzza.

Della serie “bisogna saper fare tutto nella vita“, son due giorni che mi sto divertendo – da solo – con l’installazione di un impianto d’allarme. Sensori per porte e finestre, sensori di temperatura e movimento, sensori anti-incendio, composizione automatica dei numeri in caso d’allarme… da bravo nerd però, la prima cosa che ho fatto, è stata aprire il pannello posteriore della centralina per vedere il circuito (speravo ci fosse qualche switch hardware per abilitare alcune funzioni di un modello superiore…).

La mia paura – continuamente – è far partire la sirena e non riuscire a fermarla più. 😛

Emanuele

12 commenti » Scrivi un commento

  1. Waaaa :dogarf: . Anche a me piace fare un pò l’uomo di casa. Ricordo che (quando ero più piccola però),mi dilettai a mettere il primo cordeless nella presa, aveva un montaggio strano. Quello che so è che fui così brava da bruciarlo e dovetti tornare al negozio per cambiarlo 😆
    Eh.. so esperienze che non si dimenticano queste! :love:

    Facci sapere come va il montaggio 😛

    Buona giornata 😉

    • Mao, ma io non verrò in azienda per installare domotica! 😛
      O ti riferisci ad altro…? 🙂
      Valentina ma che cordless avevi?! 😮
      Ciao,
      Emanuele

    • I router? 😛 Ho fatto ammalare 2 amici con gli access point FON (che ci siam divertiti ad hackare e mettere DD-WRT tramite porta seriale). Oppure il mio Linksys che funziona meravigliosamente con DD-WRT… 😛
      Il mio pallino sulla rete però è la sicurezza. La wi-fi di casa mia non ha un server radius per pura combinazione. Però c’è di tutto, dalla WPA2, alla password chilometrica randomica, all’uso di AES (e disattivazione del PSK), al blocco sulle connessioni non-g, al controllo dei MAC Address in connessione, all’occultamento dell’SSID. Ovviamente, inoltre, si spegne automaticamente ad orari da me scelti e non ha l’uPnP attivo. 😀
      E nonostante tutto questo, continuo a credere che non sia abbastanza… 😎
      Ciao,
      Emanuele

  2. Penso che tu possa considerarti abbastanza protetto onestamente 😀

    Che bravi che avete realizzato delle guide!!! Molto utile!!!

    Io metto mano quando posso su i router proprietari di 😀 giusto perchè mi stanno così simpatici! eheh!

    • No è che sono paranoico. Considera che non conosco neanche la password di accesso al blog o della mia e-mail, tutte le password che uso sono randomiche, l’unica che conosco è la master password di un file cifrato (con AES a 256bit processato 200.000 volte) che contiene “la mia vita”. 😐
      E anche lì… il file si blocca automaticamente dopo mezz’ora perché sono paranoico all’ennesima potenza e non mi piace vederlo aperto neanche se al pc ci son io. 😀
      Ciao,
      Emanuele
      PS: io ho i brividi quando sistemo le wifi agli amici e devo accontentarmi di mettergli una WPA senza nient’altro… 😛

  3. Paranoia è il termine giusto 😛
    Quindi se ti dico che alcuni miei amici utilizzano la stessa password per tutto (e-mail, login pc, banca, ecc) ti provoco uno sfogo allergico eheh! 😆

    • Ne ho tanti anch’io così… purtroppo io sono esageratamente paranoico, questo è vero, però la gente non capisce che un campo “password” sul web è disponibile ad un malintenzionato 24 ore su 24 e non dipende dal tempo che loro trascorrono al pc (spesso si pensa “ma ci sto poco, non ho mai il tempo per certe cose, ergo la gente è combinata come me…” mentre la realtà è totalmente diversa). Da piccolo mi divertivo a mandare qualche SMS col numero di altri… ma questo non te lo spiego come si fa…! 😎
      Ciao,
      Emanuele

    • A dir la verità sono stato fin troppo buono. Perché alla fine non ho mai sfruttato la cosa a dovere ma solo per qualche scherzo innocente finito lì (mai causato problemi, casini o altro… :-D). Era divertente però perché non ho mai spiegato a nessuno come fosse fattibile in maniera semplicissima… 🙂
      E’ che la gente, 10 anni fa, non sapeva cosa farsene del web… 🙄
      Ciao,
      Emanuele
      PS: buona cena! 🙂

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.