Qui lo dico e qui lo nego…

Nipotino mio, queste cose te le dico ora perché quando sarai più grande sono sicuro che sarò un po’ più maturo e non avrò più il coraggio di confessartele (e quando mi chiederai di questo post probabilmente tenderò a dirti che ero fuori di me…).

GODITI LA VITA. E quando dico goditi la vita, intendo proprio nel senso più bello, pieno e profondo del termine. Non avere limiti e non accettare troppe volte quelli imposti dagli altri. Ascolta la tua testa che non sai mai dove potrà portarti e nessuno in fondo lo sa finché non ti vedrà arrivare.

Le ragazze, non idealizzarle troppo. L’amore esiste ma tu fa finta che sia una cosa che arriva dall’alto e che non dipende da te. Non ti dico di trattare le ragazze come un oggetto ma magari la mattina dopo usa la classica scusa del “vado a comprare una cosa e torno…”. Sono esperienze. La prima, la seconda, la terza… ma anche la quarta e la quinta. Tutte e-s-p-e-r-i-e-n-z-e. Vivile e cerca di catturare da ognuna di esse qualcosa… ma non rifletterci neanche troppo. Prima o poi arriva quella giusta e solo allora dovrai esser furbo da non fartela scappare. Le altre salutale che non val la pena perdere troppo tempo. Non idealizzare troppo, e non immaginare minimamente d’essere tu il prescelto che la prima che bacia è quella giusta. La fortuna non esiste ma dovrai costruirla!

Le pazzie, diamine, falle! Si vive una volta sola… se ascolterai sempre tua madre o tuo padre sarai un buon figlio ma ti perderai tante cose. Rischia, con intelligenza, ma rischia. Anzi, ubriacati. Il vino è il nettare degli Dei… vorrai vivere senza averne assaggiato a sufficienza?

La scuola saltala quando ti gira o quando non hai studiato. La vera maestra di vita non è quella ma la strada. E’ li che imparerai a rapportarti realmente con gli altri e questa capacità sarà una delle più utili nel tuo futuro come in quello di chiunque altro. E poi “non ho studiato” non esiste. Perché ogni momento che vivrai ti insegnerà qualcosa… persino quel pomeriggio passato sul divano contando le mosche che circolano al centro della stanza chiedendoti perché debbano esistere in tale quantità (a tal proposito, se ne trovi la spiegazione corri a svelarmela…). Quindi ozia e gioca a catturarne il senso.

Non fumare che non c’è nulla di buono nel fumo ma abbi la curiosità di scoprire. Sapori, odori, luoghi… non pensare mai d’aver visto tutto e non fidarti di chi ti dice che non c’è nulla da vedere.

Se vuoi correre in macchina… fammi un fischio. Ti insegno due o tre cosette e poi ti faccio pure da co-pilota. Vanno benissimo le strade di montagna piene di curve che il vero divertimento non è la velocità massima ma la serie di tornanti con le marce da scalare e le traiettorie da definire in mente 250 metri prima. Visto che ci siamo, cerca di innamorarti di un’auto o di una moto prima possibile. Così andremo d’accordo molto più facilmente…

Infine, quando ti accompagnavo al parco sappi che non era affetto… così mi devi già un bel po’ di soldi. Adesso non chiudere questa pagina fischiettando come se nulla fosse e inizia a sganciar la grana.

Altrimenti dico tutto alla mamma. 😉

Emanuele

7 commenti » Scrivi un commento

  1. se ti dico che mi son fatto il ponte di via belgio, abbastanza alticcio alle 4 del mattino contromano quattro anni fa, dici che mi sono goduto la vita?
    ciao,

    R.

  2. Fortuna che non son tuo nipote…sai quanto dovrà sganciare con gli interessi? xD

    Scherzi a parte…ottime parole e ottimi consigli

    • Si ma speriamo che il giorno che leggerà sappia spiegargli che “deve ascoltarmi e che certe cose van riviste…”. 😛
      Ciao,
      Emanuele
      PS: in effetti, quel giorno sarò ricco.

  3. Pingback: Gli farò un’offerta che non potrà rifiutare! - …time is what you make of it…

Rispondi a TuSaiChi Annulla risposta

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.