In mezzo a noi.

Qualche giorno fa, A35G mi ha inoltrato questo testo. L’ha trovato per caso, ne è rimasto colpito tanto da fotografarlo col cellulare ed ha deciso di condividerlo con me. E… come quando mi consigliarono il video di Viva la vida cantata in coro o quella canzone di Arisa, ecco anche questo brano pubblicato qui. Perché è bello riflettere insieme su qualcosa che colpisce le persone che conosco.

Quando tu ti sei alzato, questa mattina, io avevo già preparato il sole per riscaldare il tuo giorno e il cibo per il tuo nutrimento. Si, ho provveduto a tutto questo mentre vigilavo sul tuo sonno, sulla tua famiglia, sulla tua casa. Ho aspettato per il tuo “buon giorno!”, ma tu ti sei dimenticato. Ma mi sei sembrato con tanta fretta che io ti ho già perdonato.

Il sole ha fatto il suo capolino, i fiori hanno incominciato a dare il loro profumo, la rugiada l’accompagnava e tu non hai nemmeno pensato che tutto questo sono stato io a prepararlo.
I tuoi parenti sorridevano, i tuoi colleghi ti salutavano, tu hai lavorato, studiato, viaggiato, hai realizzato affari, hai avuto vittorie, ma… non hai nemmeno immaginato che io stavo collaborando con te e ti avrei aiutato molto di più se tu me ne avessi dato l’opportunità. Ma già so, tu corri tanto…! Ed io ti ho già perdonato.
Tu leggi tanto, ascolti musica, vedi benissimo e non hai avuto nemmeno un momento per leggere la mia Parola.

Io volevo parlarti, ma tu non ti sei fermato per ascoltare. Ho cercato anche di darti consigli, ma tu non hai nemmeno pensato a questa possibilità. I tuoi occhi, i tuoi pensieri, il tuo parlare sarebbe più corretto, la cattiveria ben lontana dalla tua vita ed il bene ben maggiore.

Tu hai lavorato, guadagnato e… ancora una volta tu ti sei dimenticato di me.
Ti sei dimenticato che io voglio partecipare alle tue cose, alla tua vita, ai tuoi talenti.

E’ già notte… tu sei tornato a casa, io ho mandato la luna, le stelle, per creare uno scenario più bello e farti ricordare che ti voglio davvero bene. Certamente mi ringrazierai e mi darai la “buona notte”….
Pssss… ti sei già addormentato?! Che peccato!
Ancora una volta ti sei dimenticato di me.
Ti ho già perdonato!

Buona notte, dormi bene, veglierò sul tuo sonno.
Gesù

“Io sono il cammino, la verità, la vita”.

A me torna in mente la Regola #7… a voi? 🙂

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

2 commenti » Scrivi un commento

    • Andiamo di fretta… o forse… non siamo abituati a guardare il vero senso delle cose. Siamo circondati da un mondo che ci copre gli occhi…
      Ciao (e benvenuta…),
      Emanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.