Now my feet won’t touch the ground!

E’ andata. In realtà non sono contentissimo del voto, sia perché mi son confuso su cose che sapevo benissimo (addirittura speravo me le chiedesse!) sia perché in questi giorni sono entrato talmente in isolamento che se avesse potuto valutare l’impegno sono sicuro che avrei dovuto prendere molto di più. C’è il mio migliore amico (oh, lo scrivo così lo capisce…) che vuol parlarmi perché mi sente distante in questo periodo.

E’ un venti… e c’ho pensato un po’ prima di accettare. Sono uscito, ne ho discusso con qualche collega… alla fine son tornato dentro a farlo scrivere.

So che tanta gente ci perde anni, una collega (bravissima, ha preso un trenta meritatissimo) ha dedicato tutto l’anno solo a questa materia mentre io ne ho date tante altre. So che da 2 aule piene della prima prova, eravamo in appena 95 (un’aula) nella seconda e in 23 all’orale. Dei 23 siamo passati in 18 se non erro e io… la stavo firmando al primo tentativo.

Questa materia, proprio per questo, mi sembra un regalo. Quando passai il primo compito a Febbraio pensai proprio che era solo merito di una manina dall’alto. Avevo fatto tante altre materie e avevo studiato per quel compito solamente 15 giorni.

E questa manina l’ho sentita in questi giorni… e per questo non ho voluto abbandonarla e ho voluto crederci fino all’ultimo. Fino a stamattina quando, non riuscendo a dormire, mi son messo a ripassare ancora.

E’ una in meno… ed è una brutta bestia, la materia più grossa affrontata quest’anno. E’ una in meno al primo colpo.

Mi torna così in mente la seconda lettura di ieri. Quando durante la Messa l’ho ascoltata, ho pensato proprio alle difficoltà della vita e al perché esse debbano essere viste sempre in maniera positiva.

Fratelli, affinché io non monti in superbia, è stata data alla mia carne una spina, un inviato di Satana per percuotermi, perché io non monti in superbia.
A causa di questo per tre volte ho pregato il Signore che l’allontanasse da me. Ed egli mi ha detto: «Ti basta la mia grazia; la forza infatti si manifesta pienamente nella debolezza».
Mi vanterò quindi ben volentieri delle mie debolezze, perché dimori in me la potenza di Cristo. Perciò mi compiaccio nelle mie debolezze, negli oltraggi, nelle difficoltà, nelle persecuzioni, nelle angosce sofferte per Cristo: infatti quando sono debole, è allora che sono forte.

2Cor 12,7-10

E io mi sento per ora così… sto dando il massimo ma ovviamente ci sono anche le spine. E oggi la spina è quel voto che avrei desiderato un po’ più alto.

Pazienza, per oggi vacanza! Domani si riprende a studiare per il prossimo esame, magari con un po’ di tranquillità in più visto che è praticamente pronto… 🙂

Intanto i piedi vanno in alto e non toccano il suolo, perché in fondo mi sembra assurdo.

A fine maggio, dopo tutto il terremoto dovuto all’infarto di mio padre, mi son presentato da alcuni ragazzi che studiavano fisica da mesi. Mi son detto “io sono qui. Proviamoci!”. E da li ho iniziato a studiare ogni giorno senza sosta.

E così… sono io – al primo colpo – a superare una materia che tutti mi dicono “oh, è fisica…”. 🙂

Emanuele

PS: adesso il problema più grande della giornata è scegliere il gusto del gelato che oggi pomeriggio voglio prendermi (anche se ancora non so con chi! :-D)

11 commenti » Scrivi un commento

  1. C’avrai mille colleghe almeno che vorrebbero uscire con te a prendersi un gelato e appunto, fai come se le tue colleghe fossero gelati, preoccupati di sceglierne una e invitala in una mega gelateria. 🙂

    • Mille colleghe… forse se studiassi Lettere, Scienze della Comunicazione o Psicologia! 😀
      Nella mia facoltà (ma comunque ad ingegneria in generale) le ragazze sono mooooolto poco (e anche poco piacenti, diciamolo! :-|).
      Penso di essere già fortunato che nel gruppo in cui studio ci sia una futura donna ingegnere… 😛
      Comunque oggi pomeriggio mi interessa il gelato, il resto è secondario! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

  2. Io consiglio Mars, Kinder, Bounty, Nocciola e Stracciatella con praline varie sparse 😛

    Gnammy 😆

    Complimenti per l’esame passato 😉

    • Wow, ma davvero dalle tue parti vi permettono di scegliere tutti quei gusti su un gelato? Da noi quando si arriva a 3 si è fortunati… 🙂
      Comunque vediamo… non so perché ma ho voglia di gelato alla pesca oggi (solitamente vado anch’io con i gusti cioccolattosi…)! 😀
      Ciao,
      Emanuele

  3. Hai fatto benissimo ad accettare l’importate è finire e laurearsi poi iniziare a lavorare i voti non contano poi molto

  4. Stavo rileggendo proprio prima la lettura di ieri: quell’ultima frase continua a rimanermi in testa, è veramente densa di significato!

    Complimenti per l’esame e ti auguro di conservare intatta la forza d’animo che esprimi nei tuoi post e con cui affronti la vita 😉

    • Speriamo sia così Barbara… io inizio a preoccuparmi anche del voto finale in realtà.
      oRi0n, innanzitutto che bello rileggerti dopo tanto da queste parti! Riguardo alla lettura… ieri è stata proprio illuminante. Sembravano proprio le parole di cui avevo bisogno. La paura di non riuscire o non riuscire bene spesso ci fa pensare di non essere “abbastanza”. Mentre “abbastanza” è essere in grazia di Dio, il resto è relativo e secondario.
      Grazie per i complimenti… spero di rileggerti ancora! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  5. Confermo, io non mi fissavo mai sui voti alti, ma ho cercato di finire presto 😉 E poi al lavoro nessuno mi ha mai chiesto se avessi preso un 110, un 108, o un 96 alla laurea… l’unica domanda è sempre stata “questa cosa la sai fare?” 🙂

  6. Dai, ottima notizia. Una materia in meno vale più di un voto alto. Come ha detto Camu,non è quello che conta appena comincerai a lavorare.
    Adesso ne preparerai un’altra o vacanza?
    Oh, per il gelato sempre Pistacchio, da Stancampiano!!

  7. Grazie camu… speriamo sia come dici tu! Questa cosa un po’ mi rincuora in effetti ma… non voglio che diventi un muretto basso sul quale appoggiarmi!
    Mao… alla fine sono andato a comprarlo da Ciccio alla stazione. Altro posto mitico per il gelato a Palermo! 😛
    Comunque non mi fermo… ho un altro esame la prossima settimana! 😐
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.