E si torna in America!

Non io… il blog! Dopo giorni di downtime e infiniti tentativi… è tutto on-line, in America.

Beh, adesso scappo a mangiare un pollo allo spiedo con gli amici, poi vi spiego! :joy:

Emanuele

PS: ieri sono tornati da Milano mio fratello e mia sorella e sono iperfelice! 🙂

9 commenti » Scrivi un commento

    • A chi lo dici… io ogni ora che passava pensavo a Google, indicizzazione, visitatori, statistiche, accessi… insomma, un equilibrio tutto da ricostruire adesso! 😐
      Ciao,
      Emanuele

  1. Il mio dns si è aggiornato solo da poco, tant’è che ancora vedevo il laconico messaggio di essere offline. Ma ci racconti che è successo?

    • Argh ma davvero solo adesso son tornato visibile? Chissà a quanta altra gente succede ancora dunque… 😐
      Comunque, Webperte – in poche parole – mi ha lasciato a piedi. Appena finisco di discutermela col supporto tecnico vi racconto tutto… però sono amareggiato per l’atteggiamento mostrato, molto diverso da quello trovato all’estero… :-S
      Ciao,
      Emanuele

  2. Beh, io ti parlo di un DNS americano, probabilmente in Italia il nuovo indirizzo si sarà propagato molto prima 😉 Comunque sono cose che amareggiano, la scarsa serietà di certi provider fa capire di quanto a volte le cose siano diverse tra Italia ed America. Io mi sono trovato male con DNSHosting ed un altro paio, prima di approdare a Tophost. Qui in america, quando si tratta di siti che devo fare “come freelance” mi affido da tempo a Media Temple: 150 dollari all’anno ed hai veramente lo stato dell’arte di questo settore. Però per un blog non spenderei mai così tanto…

  3. Pingback: Scelta dell’hosting. - …time is what you make of it…

  4. Pingback: WebPerTe… ma perché?! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.