Secrets stolen from deep inside.

Ogni tanto bisogna anche rallentare il passo, sorridere, fare un grosso respiro ed immaginare.

Pretendere di capire è sbagliato forse, è giusto affidarsi. Mi piace tanto questo verbo. E’ più leggero, più disteso. Più vicino a ciò che sono io in questo periodo.

Time after time di Cindy Lauper mi accompagnerà oggi. Il titolo è preso da li. 🙂

Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.

Qoelet – capitolo 3

Emanuele

5 commenti » Scrivi un commento

  1. Pingback: Time after time. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.