Vorrei, vorrei, vorrei… dare di più.

Scusate, questo sarà uno sfogo. Ma in fin dei conti questo angolino del web è tutto mio, poco mi importa chi lo legge e poco mi importa cosa si pensi.

Talvolta sembrerò banale o ingenuo o infantile, mi sta bene… in fin dei conti ognuno deve lottare per qualcosa.

Io… in questo periodo sto dando il massimo, ma ci sono giorni che “tutto questo” sembra non bastare.

Voglio che queste parole arrivino ad una persona moooooolto vicina a me. Vicina “solo pochi metri” giusto per essere ancora più espliciti.

Sono appena tornato dall’università. 9-18.

Tra pochi minuti ahimè, scenderò nuovamente per due riunioni scout consecutive.

Eppure, sto dando il massimo.

Mi sto dividendo in quattro per poter supplire a tante necessità. Non mi sto lamentando mai, anzi (e spero si sia notato…), sto cercando di portare sempre ottimismo e coraggio, anche quando *tra queste mura* la pazienza sembra aver traslocato.

Non voglio arrendermi. Voglio sopportare con amore questo periodo che Dio mi sta donando. Un periodo strano ed intenso da tanti punti di vista.

Quando dico che ho una lista di cose da fare, non lo dico tanto per. Qualche giorno fa – anche per farla ridere – l’ho persino fatta vedere a mia madre.

Piano piano le taglio, non c’è giorno che non cerchi di smaltirla, eppure si aggiungono sempre mille necessità, mille impegni.

So che mi leggi, anche se di rado devo dire. Spero che questa volta lo farai a breve… perché queste parole non rimangano inosservate.

Vorrei esserci. Ci sono spesso col pensiero e vorrei poter essere sempre li, quando hai bisogno. Purtroppo (ed è mio dovere) devo anche studiare e continuare a portare avanti tutto ciò che facevo prima.

Vorrei dividermi se mi fosse possibile farlo.

Sono parole scritte di fretta, ma sono parole che arrivano dritte da dentro.

Emanuele

PS: non mi interessa sentirmi dire scusa o bravo, mi importa solo che per il futuro, tu tenga in considerazione queste parole. Giusto perché bisogna sempre essere costruttivi e non distruttivi.

1 commento » Scrivi un commento

  1. Pingback: Un bacio l’uno. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.