E’ come se fosse festa ogni giorno.

Non trovo le parole per descrivere meglio il mio umore.

E’ assurdo, sono letteralmente sconvolto.

Lo vedete, mi sforzo giornalmente per descrivere nella maniera corretta ciò che sento dentro.

E stasera, mentre ero in palestra, mi è venuta in mente la frase del titolo.

Quanti giorni sono? 10, 20, 30, 40, 50…?! Sono di più… ommioddio.

Che mi è successo?!

E’ come se stia diventando tutto un tratto ciò che ho sempre desiderato essere. E’ come se… fosse successo senza che me ne accorgessi.

Basta, adesso spengo la luce e mi distendo.

Mi addormenterò come ieri sera guardando i miei pesciolini… ho i muscoli a pezzi, ma stasera ho dovuto recuperare la palestra perché domani so già che non potrò andarci.

Gli scout chiamano, e adesso anche il letto.

Emanuele

3 commenti » Scrivi un commento

  1. Ema’ son contento per te, anch’io mi sento vagamente così. È molto bello.

    Però ti consiglio una cosa… gli allenamenti non si fanno come li fai tu, un giorno si e tre-quattro no. Così ti spacchi tutto non solo nel fisico, rischiando di farti male, ma anche nello spirito, bisogna essere più costanti. Magari non andare tutti i giorni in palestra; possibilmente tre volte la settimana, escludendo la domenica, un giorno si e uno no.

    Quanto ti ho consigliato sopra si basa solo su supposizioni, non sapendo niente su quello che fai in palestra e quanto lo fai.

    Ciao

  2. Scusa, avevo perso questo commento andando sempre di fretta.
    Comunque solitamente faccio un giorno si, uno no, con regolarità. Ogni tanto però salto qualche giorno e così, cerco di recuperare… ed ovviamente non è il massimo per il fisico! 😐
    Ciao,
    Emanuele

  3. Pingback: Senza specchietti sono arrivato a 260! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.