A suon di trilli…

Non l’avevo sentita tutta la settimana.

Come avete visto sono andato sempre di corsa… arrivavo a casa, facevo 1000 cose e scendevo nuovamente giù.

Ho anche rinunciato definitivamente al pugilato, non avrei avuto il tempo per andarci ed è una rinuncia perché era un divertimento che avrei voluto provare.

Sapevo che stanno bene perché ogni 5 minuti chiedevo ai miei che han mantenuto i contatti.

Oggi però, ho visto mia sorella online su msn. Neanche il tempo di aprire la sua finestra per contattarla… che anche lei stava facendo lo stesso.

Mi mancano… però sono felice, sono li per realizzare i loro sogni. Che c’è di più bello?!

Mi metto i pantaloncini e scendo… qui c’è ancora un bel sole tanto che l’inverno sembra non voler più arrivare… e se dovesse andare via, a Palermo, ci sarò io! :joy:

Emanuele

PS: chissà che questo sole permanente sopra Palermo non sia anche colpa mia… sento così tanta forza dentro che, ormai, non mi stupirebbe scoprire di poter influenzare anche quello…

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Emanuele secondo me stai facendo un errore a rinunciare al pugilato. Fare pugilato per passatempo non è come farlo per mestiere. Farlo per passatempo è solo divertimento allo stato puro. Valuta bene sta cosa, tu che hai la fortuna di poter godere di una grande città come Palermo. Quì dove vivo non c’è un caiser 😆 😆 …
    Valuta bene la cosa… Se per te è più importante scolpirti in una palestra normale allora va bene…. Ma se non hai pretese permettermi di dirti che facendo pugilato oltre a divertirti ti sentirai sempre più informa e poi, anche se sceglierai il pugilato dovrai scolpirti un po’, flessioni e roba simile secondo me saranno all’ordine del giorno…
    Scegli bene nella vita… che giovani non lo saremo per sempre…
    Ciao

  2. Nicco, addirittura un errore! Purtroppo non si può far tutto della vita… del fisico scolpito non me ne frega una mazza. Vado in palestra per muovermi dopo esser stato tutto il giorno fermo a studiare. Penso faccia bene fare del movimento…
    Purtroppo non ho il tempo. La boxe ha degli orari ben precisi… io sono pieno di impegni e finirebbe che ogni tanto dovrei pure perdere qualche lezione (fu per questo che scartai il judo l’anno scorso). In palestra invece ci vado quando mi gira ed è molto più semplice da muovere nella giornata.
    Le cose che contano nella vita, non sono né la palestra, né il judo, né la boxe secondo me… e finché sono giovane, sono sicuro che non mi perderò quelle cose! 😉
    Ciao,
    Emanuele

  3. Pingback: Come l’estate piena di luce. - …time is what you make of it…

  4. Pingback: Nevica… a Milano! - …time is what you make of it…

  5. Pingback: Sono qui, cioè lì, cioè… nel Veneto. - …time is what you make of it…

  6. Pingback: Cade la pioggia e tutto lava. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.