Effetti di un sonnifero.

L’altro giorno… in preda alla disperazione per l’insonnia (…) ho preso una pillolina.

Non ricordo il nome del farmaco… ricordo solamente che era piccolissima e bianca.

E… adesso capisco anche perché la gente in preda alla depressione finisca per uccidersi prendendo pillole di questo genere.

Danno un senso di serenità assurdo.

Sarà che forse anche psicologicamente mi *illudevo* di dover sentire qualcosa… ma già dopo pochi attimi la sensazione di tranquillità si espandeva ovunque nel mio corpo.

Quando ho acceso il pc ed ho scritto quel post, sentivo già le gambe che formicolavano, come se si stessero addormentando. La stessa sensazione l’ho provata nelle mani…

Ma gli effetti non si fermano solo li, anzi, l’effetto maggiore si sente in testa.

Le agitazioni magicamente spariscono… e tu stesso inizi a “pensare di meno”.

Non so se abbia smesso di pensare perché immaginavo “tra un po’ fa effetto e mi addormento”… o sia avvenuto il contrario, però la realtà è stata quella.

Ho appoggiato il viso sul letto… ed ero sereno. I cattivi pensieri stavano andando via.

Dopo pochi minuti… tac, non ci sei più!

Secondo me l’effetto più impressionante di un sonnifero è proprio questo: sembra quasi che ti spenga.

Io credo che se avessero voluto prendermi e portarmi via… o se si fossero messi a cantare accanto a me, non mi sarei accorto di niente.

Ho dormito un sonno profondissimo… anzi, non mi è neanche sembrato di dormire.
Non mi è sembrato di dormire, innanzitutto perché quando ti risvegli… è tutto molto strano. E’ passato tanto tempo ma ti sembra di esser stato benissimo. Allo stesso tempo però ti accorgi di non ricordare come hai passato la notte. Il sonno è talmente profondo che non sogni neanche.

Non hai neanche bisogno di stiracchiarti sul letto… finisce l’effetto e “torni in te”. Inoltre, non ricordi se ti sei girato, se ti sei mosso o se hai sentito freddo o caldo durante il sonno. Nulla.

Anzi… a proposito di questo, penso che persino il corpo si spenga e tenda a muoversi di meno. Mi sono svegliato con la testa “incollata” al materasso… segno che non mi ero mosso tanto da li…

Certo che, raccontato così, potrebbe sermbrare rilassantissimo e senza aspetti negativi ma… è bene ricordare che l’esperienza, per chi la vive, non è delle più felici.

Sia perché quando arrivi a desiderare di dormire, come me l’altra sera… sei praticamente una pezza, sia perché comunque non è divertente pensare di non aver dormito “grazie” alle proprie capacità.

Spero che questo post non sia da incentivo per nessuno nell’adottare soluzioni simili quando si è insonni.

Se non riuscite a dormire… venite qui e commentatemi tutto il blog, non ve ne farò una colpa. Ripeto, non voglio stimolare nessuno a prendere sonniferi o cose simili. Volevo solamente raccontare la mia strana esperienza che spero vivamente non si ripeta nuovamente.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

49 commenti » Scrivi un commento

    • Io vorrei dormire per sempre ….. non voglio più svegliarmi …..non voglio più pensare ai problemi …..a quello che se …. a quello che la vita ha riservato per te .. a quel po di vita che ti è rimasta … se penso a questo vorrei morire all’istante ……..vorrei addormentarmi.i e non svegliarmi più ……semplicemente perché sono stanca .. …la vita non ha più nulla da darmi e quel poco che ho non è per me… è per la vita che verrà

      • No. Quando meno te lo aspetti ti accadranno cose meravigliose.
        Io sono divorziata le mie due figlie vivono con il papá
        Non ho un lavoro non ho una macchina per poter andare a prendere mie figlie ogni volta che voglio vivo da mia mamma.
        Mi sento vuota senza nulla.
        Non mi piace la mia vita.
        E rimango ancora solo perché ci saranno persone che hanno bisogno di me che vogliono che rimanga come mie figlie mia mamma…
        Perciò non arrenderti mai
        Stai male posso immaginare ma non arrenderti.

  1. Anch’io prendevo dei sonniferi qualche tempo fa… e dalla mia esperienza ti posso dire che dopo un po’ che li prendi non fanno quasi più effetto perchè il corpo si “abitua” al farmaco e non reagisce più alla sostanza, questo perchè sono fatti solitamente con diazepam una sostanza chimica che modifica lo stato di secrezione della serotonina che è una sostanza che si trova nel cervello e che regola, a quanto dicono gli esperti, i moti degli stati d’animo. Insomma il corpo si difende da quella sostanza e non reagisce più col tempo. Ricordo che con il diazepam son fatti anche la maggior parte di farmaci psichiatrici come anche gli antidepressivi o ansiolitici ecc.

    Oggi come oggi quando non posso dormire, tipo ieri notte, prendo un po’ di gocce di valium che credo sia un farmaco usato in quasi tutte le case essendo, uno di quesi farmaci che servono a far rilassare. Che è sempre fatto a base di diazepam, anche questo. Il fatto di non poter dormire è spesso causato da un malessere, da ansie, stress, nervosismo e quant’altro quindi, un sonnifero a volte non basta perchè ti fa venire il sonno e non rilassa e quindi non riesci lo stesso a dormire.

    Questo ovviamente la prima volta che li prendi non capita perchè il medicinale fa il suo effetto più estremo.

    Quando non riesci a dormire e lo vuoi fare senza sonniferi, cerca di rilassarti in quasiasi modo, tipo pensando a spiagge desolate e a palme. Oppure a una giornata piovosa che so che anche a te rilassa tanto. Oppure pensare semplicemente a una cosa di materiale, come magari un libro che hai letto ecc. Solamente per distrarti…

    In bocca al lupo per tutto.
    Spero passerà questo periodo di insonnia, ti posso assicurare che non è una bella cosa specialmente per chi la mattina deve andare a lavorare, e magari fa l’operaio come me.

  2. Sono d’ accordo con Nicco, io sono operaio, lavoro su due turni percepisco 1.100 euro al mese se va bene, più i ticket per ogni giorno di presenza (6.41 euro l’ uno), la mia ragazza attualmente non lavora, ho passato un brutto periodo di depressione, ma con l’ aiuto della mia ragazza e dei miei genitori mi sono rimesso in carreggiata, comunque prendo en in gocce (30) e mirtazapina la sera per dormire quando alla mattina dopo mi devo svegliare alle 4.50 per prepararmi ad andare al lavoro che inizio alle 6.00, quando lavoro di pomeriggio evito di prendere pillola e gocce.Ciao da Gianni operaio metalmeccanico.

  3. Mia madre usa una pillolina quando deve fare dei lunghi viaggi in aereo 🙂 C’è gente che li usa regolarmente mi sembra ovvio che non siano una cosa buona , mai presi in vita mia al limite qualche camomilla o fiore di bach qui si prediligono le medicine naturali 🙂

  4. ciao…io sono curioso di sapere se uno che dorme tanto,prendesse un sonnifero! cosa succederebbe?

  5. Beh penso che non risulterebbe senza dubbio “più sveglio” di prima. E’ chiaro che certi medicinali non vanno presi senza conoscerne gli effetti collaterali, se pensi di averne bisogno, parlane prima con il tuo medico.
    Ciao,
    Emanuele

    • vorei sapere che pastche era quela che tu ai preso io le sto cercando perche vorei dele pastiche pe fare certe cose pero non voglio ricordare nula di quelo che fascio poi dimi cosa mi poso prendere

  6. io vorrei tanto suicidarmi con due flaconi di sonnifero 😛 . ma non so come procurarmelo e soprattutto non riuscirei mai a chiederlo al mio dottore 🙁

    Non vergognatevi ad ammettere la verità che tutti vorremmo morire,il desiderio di concludere la sofferenza della vita e tornare al riposo, E’ UN ISTINTO UMANO!

    “ogni volta che nella vita si commettono degli errori, poi tornano a ripetersi, ma per esperienza cerchiamo di ridurne l’effetto traumatico, per poterlo controllare e limitarne l’effetto!” ciò avviene per evoluzione naturale della nostra mente che si avvia sempre più verso pospettive ridotte

  7. Io faccio tuttora uso di Valium circa 3 o 4 volte al mese,quand mi serve arrivo anke a 20 gocce,xke mi sento agitato,portandomi dietro gli strascichi di una depressiona ke stava andando sempre peggio,all’inzio prendevo 20 gocce ogni giorno x via di fortissime tachicardie,ora mi limito ad assumerne di meno come descritto sopra,ma ogni tanto nn ne posso fare a meno anke x dormire :-DIl consiglio che vi do è di non usare mai nulla che puo nuocere alla vostra salute,xke anche se sono guarito grazie a molte persone che mi sono state vicine non posso fare a meno dei medicinali

  8. io mi voglio togliere la vita perche o perso la persona che amavo per colpa mia la vita per me si e spenta nn a senzo vivere credo che non l’abbia da 2 mesi a questa parte….

    • Giada, la vita è fatta anche di questi momenti e non sei la prima né sarai l’ultima ad attraversarli. In te hai tutto ciò che serve per una vita felice… sono parole che probabilmente per ora non vorrai accettare ma che sono sicuro potrai condividere.
      Non aver fretta di vedere nuovamente “la luce” e vivi questo momento razionalizzando ciò che senti: ti servirà a conoscerti meglio in futuro.
      Ciao,
      Emanuele

    • Nn puoi Togliatti la vita così ho capito hai perso una persona che ti eri affezionata ma la vita è una e va goduta fino alla fine non si può perdere la vita cosi x niente pensa allora quello che ha perso la vita…cosa direbbe lui di questa cosa?

  9. e lo Stilnox ?
    io da 3 anni prendo ogni sera la stilnox ( ho una pesante insonnia )farmaco su ricetta x il sonno ma non ho mai avuto nessun effetto collaterale fino ad ora per fortuna e sopratutto sono sempre la stessa nessun cambiamento l unica cosa che pero mi ha fatto dipendenza non riesco a non prenderlo se no ho paura di non dormire di nuovo.

    • E non è un effetto collaterale quello? L’esserti creata una dipendenza? Comunque non sono un medico, non so risponderti circa gli effetti del medicinale che usi…
      Ciao,
      Emanuele

  10. ciao emanuele e facile parlare quando nn ti trovi nella situazione la vita e bella nn per tutti e per me e finita…..cmq grazie

    • Giada, capita a tutti di vivere momenti difficili. Quando scrissi questo post, per me non era un bel periodo. Intanto ho provato a credere che qualcosa potesse cambiare… non fuori ma in me. Non so quale dramma ti affligga e capisco che tante situazioni possano sembrare insormontabili, irreversibili, eppure anche in questa irreversibilità si può trovare il segno di un progetto più grande cui affidarci. E’ da li che bisogna ripartire. Ti auguro di trovare al più presto quel segno e… se hai voglia di parlare sono qui.
      Ciao,
      Emanuele

      • Quando sei sola nessuno vuole parlare con te perché ha impegni di lavoro, i figli ti accusa dei suoi sbagli hai amato tutto e di più per tutti e un bel giorno ti ritrovi sola ma sola sola senza interessi senza vita l’unica cosa che pensi non servo più sono sola nessuno mi vuole….sono sposata (nelle carte)da 42 anni ho dato tutta la mia vita per la famiglia e mi ritrovo sola anche se per lui devo fare la serva l’impiegata la commercialista ecc. e lui si fa gli affari suoi cosa mi rimane da fare se non pensare di morire?

  11. ti ringrazio tanto ma la mia vita senza lui e persa nella vita mia c’era lui era ed e tutto per me non riesco ad andare avanti ogni giorno e un’inferno la vita e dura senza lui non ce la farò mai.io voglio stare bene e il rimedio lo trovato.

  12. Ciao Giada scusa se mi intrometto ma dopo aver letto le tue parole disperate non posso farne a meno.
    Non capisco se il lui a cui ti riferisci ha lasciato questo mondo oppure vi siete lasciati come coppia…Sono d’accordo quando dici che uno le cose deve viverle ed essere nella specifica situazione per parlarne, ma in questo caso voglio solo dirti due cose, magari banali: se lui non c’è più, credi davvero che voglia che tu lo raggiunga? che rinunci a vivere? Io credo, che qualunque persona che ama ma che il distino, il fato, la Vita o chiunque tu voglia, divide in modo così “irrecuperabile” desideri la felicità della persona che ha dovuto lasciare. Cerca di farti forza. Non lo dimenticherai mai, sarà sempre nel tuo cuore, non aver paura di poterlo dimenticare, perchè non succederà. Ricorda i momenti belli che avete vissuto insieme, e tienili nel tuo cuore, ma NON rinunciare a vivere, ad altri momenti belli che potrai vivere, seppur con qualcun’altro.
    Se invece ti ha lasciato (come coppia), e sei così disperata, parlagliene a cuore aperto, sfogati completamente. Solo uno str* non vorrà ascoltare le tue parole, e in quel caso (so che è facile da dire attraverso una tastiera, ma così è) dovrai fatterne una ragione, magari cerca qualcuno disponibile all’ascolto (non solo virtuale!), una persona fidata con cui sfogare la tua disperazione. Molto spesso abbiamo solo bisogno di qualcuno che ci ascolta disinteressatamente per sollevarci un po’.
    In entrambi i casi, spero che tu possa trovare serenità (in qst mondo e in qst vita!!!)

  13. elle grazie mille che belle parole la colpa e stata mia ma non perchè lo tradito solo perchè o messo la mia famiglia prima di lui.lui mi faceva stare bene (cmq ci siamo lasciati come coppia)sei stata un amica grazie mille.purtroppo sono un’anima vuota senza lui e non lo posso nascondere.cmq grazie e tvb

  14. nn credo o preso la mia scelta cmq sei davvero un’amica già ti voglio bene da morire 😉 ciao ciao

  15. io per tre anni ho preso lo stilnox. che oltre ad avermi dato dipendenza (non riuscivo a dormire senza, se non lo prendevo avevo paura di non riuscire a dormire e infatti restavo sveglia) di notte mi dava delle allucinazioni prima di addormentarmi, specie quando lo associavo all’alcol. è un effetto studiato, succede a chi prende lo zolpidem (stilnox).
    la cosa che mi lascia più perplessa è che a me quella dipendenza e quelle allucinazioni piacevano una botta. non vedevo l’ora di mandare giù qualche bicchierino di grappa e la pastiglia (o due pastiglie quando volevo proprio regalarmi qualche momento magico, me lo permettevo soprattutto nei weekend) e vedere il trip che mi arrivava. ho dovuto smettere causa soldi (lo stilnox costa e io ho perso il lavoro). se trovassi lavoro di nuovo mi piacerebbe ricominciare. e se esistese anche qualche pastiglia per stare svegli da prendere la mattina la prenderei. il fatto di non riuscire a dormire grazie alle mie sole capacità per me E’ divertente e sogno una vita regolata dalle pastiglie, perché da sola, senza aiuti, non ci voglio stare.
    i trip notturni con le allucinazioni erano meravigliosi, una notte ho visto un enorme cervello verde galleggiare sopra la mia testa e pensare al posto mio, era fantastico, troppo bello per essere vero. molto meglio, giuro, della realtà.

  16. Salve a tutti! càpito su questo sito per informarmi sugli effetti dei sonniferi: sto lavorando su un romanzo e volevo sapere dettagliatamente il loro effetto.
    Narro di una ragazza che decide di farla finita, e che per raggiungere il suo scopo vuole farsi un cocktail di ansiolitici e sonniferi.
    Ora tornando al discorso suicidio, il mio romanzo non è un elogio alla morte e alla fuga dalla realtà, alla sofferenza. è un elogio a poter cambiare. poter essere forti. poter resistere alla vita! Quindi , mi riferisco a Giada! l’amore è importante nella vita! ma niente è così importate come la tua vita! perchè è stata donata a te! e solo tu puoi custodirla! nemmeno l’amore può strappartela via. nemmeno il dolore che avverti dentro. Io non so se tu sia cristiana o meno … io si… cosa penserebbe Dio? Lui ci ha fatto questo dono meraviglioso!
    cosa devono dire gli abitanti del Giappone che hanno visto i loro cari morire sotto lo tsunami! cosa devono dire le persone che nascono malformati? cosa devono dire coloro che nascono in miseria e povertà? o i contagiati di aids? o malati terminali! gli handicappati! i portatori down!
    Non sono forse più sfortunati? non vorrebbero avere una vita normale?
    Prima della morte ci sono miliardi di soluzioni. basta scegliere. basta trovare la voglia di scegliere. la forza di non implodere in se stessi.
    Ma ora avrei da dire una cosa a Leuconoe …
    Com’è che ti impasticchi di quella roba là? solo per vedere qualche allucinazione? se hai bisogno di rilassarti e divertirti potresti andare al cine a vederti i Pirati dei Caraibi! penso che Jeck Sparrow sia più divertente di un cervello verde sopra il tuo che ballonzola! no?
    ti sembrerò cruda nel mio esporre. ma non sopporto quella gente che si fa, che si ubriaca, che sperpera la sua salute nel divertimento tossico, non amando il proprio corpo. perchè il corpo ne abbiamo uno solo! uno soltanto! non sciupiamolo!

    conclusa la mia premessa arrivo al nocciolo della mia presenza qui:

    i sonniferi si assumo in forma di pastiglie? o vengono vendute anche in flaconcino-goccie?

    Quante goccie o pasticche consigliano di assumere?

    in genere dopo quanto tempo arriva il sonno dopo l’assunzione del farmaco?

    Grazie per l’attenzione …

  17. Anche io ogni tanto utilizzo queste pilloline e condivido tutto quanto scritto nel tuo post.
    Il problema è che, siccome fanno stare bene, c’è la tendenza ( a me è capitato in passato) ad utilizzarle spesso, con il risultato che dopo non ti facciano più nulla e smettere, riazzerare, non è mai molto semplice.

  18. ehm.. ciao.. sn un po’ depressa ma non voglio uccidermi.. vorrei solo dormire tanto e dimenticare tutto.. dimmi il nome di quel farmaco please =( sn prp stanca..

  19. io come ora vorrei solo morire sto con un ragazzo da 3 anni e solo ora scopro che mi sta tradendo da un anno con un’altra ragazza e nn lo vuole ammetere e che convivono pure,dirmi che sono stupida e poco,sono solo stanca di tutto stanca di vivere stanca di vivere nella menzogna voglio solo un attimo di pace che nn mi faccia piu svegliarmi

    • No non dire cosi così se ti ha tradito è lui lo stupido io non sono bravo nelle parole e con queste parole che ti dirò forse ti sembrero un po stronzo:“ ma se ti ha tradito ma fregate ne è ora di cambiare storia ricorda ci sara sempre uno che ti faccia sentire meglio di quanto ti sei sentita prima

  20. salve a tutti… come ben sappiamo i tatuaggi dipende dove si fanno ,fanno male e vorre sapere se prendo un sonnifero e mi faccio fare un tatuaggio , sento dolore?

  21. ciao sono una ragazza di 27 anni… è da un po di tempo che e nn riesco a dormire..all inizio pensavo fosse una cosa passeggera ma nn è stato cosi!! mi sto convincendo di prendere qualche farmaco..il problema e che la mia insonnia mi crea problemi anche di gg..sono irritabile e nn riesco parlare con nessuno senza che mi schizzano i nervi!! i gg passano e mi sembra di nn viverli o cmq di farlo dietro le quinte!! nn so piu che fare e la decisione di prendere qualcosa si fa sempre piu vera..

  22. ciao sono una ragazza di 20 anni il mio ragazzo ha preso alle 20 gocce per dormire con la bottiglia e ora lo svegliato e mi ha detto
    che aveva freddo e andava a letto perche aveva tanto sonno ma sicome le gocce non le ha contate e prese con bottiglia succederà qualcosa di male dalle 20 che le ha prese avrebbere fatto effeto se doveva sucedere qualcoaa di male? aiutatemi

  23. Salve a tutti,mi chiamo Mary e dopo aver letto questa pagina..non posso fare a meno di non rispondere in proposito.
    Ho 20 anni e da ormai 4 anni faccio uso di sonniferi a causa di una forte e cronica insonnia che in parte influenza la mia vita.
    È partito tutto da un adolescenza particolarmente difficile a causa di cambiamenti e avvenimenti precoci,trauma e depressione ma ne sono uscita bene o male a testa alta.
    Non so quante ne ho combinate in questi anni dopo il buio emotivo e psicologico che mi ha afflitto e mi riferisco alle esperienze che ho fatto,che ho scelto io anche se sbagliate.
    È brutto sentirsi soli,usati..persi.
    Sono cresciuta troppo in fretta e niente potrà cambiare questo.
    Purtroppo mi sono e mi ritrovo ancora quando ne ho occasione a farmi del male da sola ma non più come prima. Ho bevuto parecchio qualche anno fa,fumato ma non ho mai avuto problemi di dipendenza dipendenza con nessuno di questi vizi ma,vorrei dire che anche se anni da credevo di odiare in un certo senso la mia vita..non mi faccio così schifo perché penso prima di fare qualsiasi cosa.
    È da anni però che faccio uso di sonniferi,plurale perché ne ho cambiati 3.
    Avvolte mi capita di avere timore un giorno per la mia salute perché mi rendo conto che ogni azione porta a una reazione,conseguenza.
    Questa insonnia che odio nonostante certe cose che mi sforzo di pensare e al movimento delle mie giornate c’è come in tutti noi quella parte “masochista” che induce a farci del male per del male che abbiamo subito,lo stress è momentaneo non perenne.
    Secondo me,non ci si può iniziare a fare uso di qualsiasi sostanza come droghe,alcol o anche sonniferi per delle cose che capitano a tutti nella vita!come per i ragazzi o complessi infantili c’è sempre qualcuno che sta peggio di noi come anche di me però..ognuno ha la sua storia no?
    Ci sono cose che passano nel tempo altre purtroppo no sono e rimangono dentro per tutta la vita.
    Ognuno da peso alle cose della vita a proprio modo chi più e chi meno,ma è pur sempre una sola ed è meglio per noi stessi trovare la forza di cambiare,è difficile ma è dentro noi come la speranza..tutte cose che si possono perdere e non trovare più.
    Sono milioni i casi diversi e di ogni natura.
    Adesso concludo,ma credo che vada a fortuna visto che il nostro destino è scritto come è vero che ne siamo artefici..ma non del tutto perché la vita è imprevedibile.
    Io non voglio prendere questa schifezza per tutta la mia esistenza ma,dopo 3 settimane massimo dopo aver assunto o Halcion,o sonirem o zolpidem per interi mesi o settimane..mi ritrovo sempre al punto di assenza. Posso stare anche 2 giorni senza dormire quando mi prende male eppure non ho mai avuto o provato dipendenza,piuttosto mi è successo che il mio corpo si abituava e anziché prenderne 1a di pastiglie ne prendevo 2 e avvolte ci ho anche bevuto su..ora ho smesso da mesi cn l’Halcion ho solo timore avvolte di avere problemi in futuro prossimo.
    Perché alcune persone che non hanno vizi di nessun tipo si ammalano di malattie incurabili?perché alcune persone si sono fatti di tutto e più di una volta sono sopravvissuti??Ognuno ha il suo destino.
    Non pensate alla morte,è orribile e non farà altro che peggiorare ancora di più tutto.

  24. ho 55 anni e non ci sono soluzioni alla mia vita che è stata una vita sola di sofferenze e tutt ora continua nei peggiori dei modi,,, non ce la faccio più veramamente e vorrei spegnermi lentamente addormentandomi e so benissimo che tra poco manca pochissimo ce la farò…. ho già tutto pronto,,, non me ne vergogno perchè a me nn pensa nessuno in che stato sto e quello che soffro il mondo è egoista,,, non esistono amici nn esistono parenti esisto solo io da sola con i miei stati d animo i miei problemi irresolvibili e basta,,, ciao o piuttosto addio donatella

  25. Donatella non fare cazzate per favore!”””nn fare mimchiate ok pensaci mille volte prima d pentirtene !!!! :dogarf:

  26. :worry: si anch’io penso di farla finita. Ho fatto una minchiata ad un colloquio di lavoro 23 anni fa, che distruggerà la mia vita futura senza lavoro e senza pensione. ho 47 anni e in questi giorni pensavo di gettarmi nel fiume.

  27. anch’io penso di farla finita. ho fatto una minchiata ad un colloquio di lavoro presso un’importante ditta della zona a 26 anni. questa scelta sbagliata mi distruggerà la mia vita futura: senza pemsione e senza lavoro.

  28. adesso ho un lavoro part-time a tempo indeterminato ce l’ho ma non oso immaginare cosa potrebbe capitare se lo perdessi. ho già 47 anni e se non facevo cavolate al colloquio mi avrebbero assunto come operaio stagionale e magari adesso ero ancora là. idiota che sono stato.

  29. Mi sembra assurdo che uno si voglia suicidare! Non riusciro’ mai a capire come una persona arrivi a quel punto! Mi piacerebbe pero’ sapere (per magia visto che so e’ impossibile) quanti di quelli che lo dicono, poi lo fanno. Io dico pocchissimi o forse nessuno!

    Lo sconforto e’ un sentimento temporaneo, che capita a tutti nella vita andiamo!
    Che cazz! C’e’ gente che se la passa davvero male dal primo giorno di vita eppure hanno entusiasmo e voglia di vivere!

    A voi che vi manca in confronto a chi non ha niente?!? ehehehe!
    Non vi manca niente appunto!

    Quando il gioco si fa duro, voi vi uccidete?
    Che pretendete la bella vita facile e sempre in discesa come siete abituati a vedere nei film?

    La vita e’ bella, e’ brutta, e’ semplice, e’ difficile, e’ dura, e’ una sfida continua e batsa MINCHIONI senza palle (sia maschi che femmine) il suicidio e’ da codardi cazz!

  30. Mi chiamo Roberto circa due anni fa ho perso mia moglie in un tragico incidente stradale dopo 22 anni di matrimonio, oltre me a lasciato anche due figli attualmente uno di 21 anni ed una di 19 anni. Io nel 2011 ho avuto un ictus oltre ad altre complicanze di salute, nel 2013 anno del deccesso con mia moglie al mio fianco ne ero uscito piuttosto bene. Con la sua morte sono entrato in una crisi depressiva peggiorando la mia situazione fisica, sempre con l’intenzione di farla finita, perché non riesco più ad affrontare la vita. Sto accumulando molti medicinali tra i quali soniferi ed altri per il giorno fatale. Purtroppo la crisi depressiva mi sta deprimendo giorno dopo giorno anche a causa della salute che sta peggiorando.

    • Ciao Roberto ho letto il tuo commento o meglio la tua vicenda drammatica..
      Quando si sta male fisicamente è già dura anche psicologicamente ed il fatto che tu debba affrontare questo lutto rende tutto più duro e difficile.
      è vero è una cicatrice indelebile nella tua anima,in quanto la tua vita è stata spezzata.
      I sonniferi,come qualsiasi altra cosa al mondo se ne abusi metti a repentaglio la tua vita.
      Devi essere forte per i tuoi figli,è importante che stiate ben uniti e assolutamente non devi sentirti solo,non lo sei.
      La depressione porta a fare brutti pensieri come farla finita perché si tende ad isolarsi in un certo senso,ci si crea una specie di muro psicologico.
      Ma non parte tutto di certo solo nella testa,ma tutto parte dal cuore e purtroppo non si sente e si vede nulla di positivo o di buono.
      Parla con qualcuno,tu continua sempre a curarti e soprattutto non farti del male perché i tuoi figli e le persone che ti vogliono bene hanno bisogno di te.
      Se la facessi finita daresti un dolore altrettanto immenso.
      Ti serve tempo,anche se ti sembra impossibile cerca di stare su!
      per i tuoi figli devi essere forte,un esempio.
      Fatti forza!!!!!!

  31. Ciao vorrei parlare in privato con qualcuno. Per ragioni strettamente personali non aggiungo altro alla mail se non il numero: 3661697704 Grazie

  32. Io cerco un sonnifero che mi faccia dormire in pieno giorno xche nn ci riesco ..dimenticando cosa faccio prima consigli? E quanto dura il sonnifero?

  33. Io purtroppo soffro di insonnia 4 anni fa.. non riuscivo a dormire e stare nel letto, sono andato proprio in panico da ansia di non riuscire più a dormire, con conseguenze piuttosto serie a livello psichico. recentemente ho cominciato a prendere Xanax e voglio dire che la situazione e’ molto cambiata. Il farmaco è molto efficace. prendo Xanax online, ho un sito che mi fornisce farmaci di ottima qualita e mi trovo benissimo grazie

  34. Ciao, mi chiamo Emanuela, prendo il Zolpidem…. da un po’…. volevo sapere se prendendone una quantità abbondante…. si muore….. grazie…. saluti .. Ema

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.