Alla faccia delle apparenze!

In questi giorni riflettevo sulle apparenze. Non mi sono fermato su quelle però… pensavo piuttosto alle apparenze correlate alla blogosfera.

Io stesso per anni ho preferito non mostrarmi tramite il blog e tutt’ora, tutto ciò che avete di me sono un paio di foto e niente di più.

Perché questo nascondersi? Quando si è fuori, si parla e si risponde alla gente senza bisogno di coprirsi il volto con un giornale.

Quando si va ad un convegno, ad una tavola rotonda, ad un incontro, ad una cena, si interviene senza pensare “ah, mi stanno vedendo in faccia, quindi tutto cambia”.

Perché su internet invece si cambia totalmente approccio? Perché il 99% dei blog non mostra mai nulla di se… ma si fa semplicemente leggere?

Cosa cambierebbe se oltre a leggere vedessimo “chi scrive”? Cambieremmo atteggiamento? Siamo più interessati a sentire le parole di uno sconosciuto che quelle di uno, magari bruttino, che si è mostrato?

Infantilmente si è spesso portati a giudicare le persone dal loro aspetto.

L’occhio vuole la sua parte. Siamo proprio sicuri però che l’occhio sia così intelligente quando decide cosa è meglio per noi?

Per certi versi… probabilmente, sarebbe migliore un mondo in cui le persone fossero selezionate da ciechi.

Ecco che, come un cerchio che si chiude sempre, capisco che forse è *quasi meglio* non mostrarsi.

Su un blog si è solo delle lettere e niente più. Gli occhi non vengono sfruttati per scegliere e questo forse, aiuta a selezionare un pizzico più intelligentemente chi e cosa leggere.

Azzardando, arrivo a dire “peccato che fuori, non sia lo stesso”.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

3 commenti » Scrivi un commento

  1. Io concordo sul ragionamento e infatti MisterN l’ho conosciuto prima virtualmente così come il mio ex prima mi ha attratto quel che aveva dentro e poi è seguito l’aspetto. In ogni caso per quel che mi riguarda sono veramente rare le mie foto visto che odio essere fotografata da sempre a questo si aggiunge il fatto che mi piace il blog resti un mondo a parte rispetto ad esempio a contatti di lavoro parenti che non amo etc sarà una cavolata ma già lo scorso anno il fatto che fossero venuti a commentare i miei vicini di casa ( ex vicini visto che mi sono trasferita) mi ha dato non poco fastidio ho dovuto smettere di commentare la vita in cascina con la mia solita ironia

  2. Anche a me ogni tanto da fastidio se persone *molto vicine a me* finiscono da queste parti. Ad esempio non credo che leggano questo blog i miei fratelli o molti miei amici… e questo però ogni tanto è qualcosa che vorrei cambiare. Forse farsi conoscere non è così male come magari ci si immagina.
    O forse no… 😐
    Insomma, il dubbio rimane sempre e alla fine non smuovo un dito per cambiar le cose.
    Ciao,
    Emanuele

  3. be… diciamo che sono daccordo su quello che dici.. io amo che la gente conosco commenti i mie post… molti li riguardono e sono dedicati per loro… altri preferirei che non leggessero.. anche perchè nel blog sono un me stesso diverso un pò come nel racconto di pirandello uno nessuno centomila…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.