XV Anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio

Corteo 23 MaggioDomani a Palermo si ripeterà la marcia annuale in memoria delle stragi mafiose che uccisero Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Mi auguro che i cittadini abbiano la sensibilità di unirsi a questa marcia, mettendo di lato il loro lavoro ed i loro impegni, come segno di speranza per un futuro migliore.

Per chi fosse interessato, alle 9:00 di mattina, nell’aula bunker di Palermo si terrà il convegno “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: Il loro lavoro, il nostro presente… i loro sogni, il nostro futuro”, con i saluti di Maria Falcone, presidente dell’associazione e gli interventi di Piero Grasso, Procuratore Nazionale Antimafia, Giuseppe Fioroni, Ministro della Pubblica Istruzione, e Franco Marini, Presidente del Senato della Repubblica.

Alle 11.00 si terrà invece “L’Italia che cambia: politica, istituzioni e società”, un dialogo sulle grandi trasformazioni del Paese del Ministro dell’interno Giuliano Amato con i giovani.

Il programma della marcia pomeridiana è il seguente:

Ore 16:00 – Partenza del Corteo della Memoria da Via D’Amelio.
[Via D’amelio > Via Autonomia Siciliana > Via Marchese di Villabianca > Via Rutelli > Via De Amicis > Via Cordova > Via Libertà > Via Di Blasi > Via Alfieri > Via Pipitone Federico > Via Giacomo Leopardi > Via Notarbartolo > Albero Falcone]

Ore 16:30 – Partenza del Corteo della Memoria dall’aula bunker del carcere Ucciardone.
[Aula Bunker Via Remo Sandron > Via Duca della Verdura > Via Notarbartolo > Albero Falcone]

Ore 17:58 – I cortei si riuniscono sotto l’albero Falcone in Via Notarbartolo.

Ore 21:00 – Concerto in Piazza Politeama: “Mille note per ricordare” realizzato in collaborazione con MTV Italia. Parteciperanno: Linda, Leda Battisti, Frankie hi nrg, Daniele Silvestri, Carmen Consoli e i Lautari. Conduce il Trio Medusa.

Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell’esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell’amicizia, perché prosperi senza contrasti tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere.

Giovanni Falcone

Concludo questo mio post, tristemente, con le volgarissime urla del nostro attuale presidente della regione, Totò Cuffaro, che accusò Falcone d’essere un “giudice corrotto”.

Mi raccomando, guardate il video ma ricordatevi una cosa. Come sono finiti Falcone e Borsellino è storia nota. Il nostro presidente è invece indagato per mafia e proprio in questi giorni è stata riaperta l’indagine.

Chissà in che modo li ricorderà lui domani mattina.

Emanuele

7 commenti » Scrivi un commento

  1. Chiaramente domani ci sarò!
    Mi auguro solo che la gente ci vada coscientemente, con la speranza viva di voler cambiare veramente le cose.
    Purtroppo la giornata del 23 Maggio è diventata come Capodanno, si deve fare perchè c’è e quindi va fatta. Tutti gli altri giorni si rimettono conservati vessilli e bandiere salvo poi rispolverarli l’anno successivo.

    Speriamo che qualcosa cambi.

    Peppe

  2. Come non darti ragione?
    Giusto per rimanere in tema, voglio citare un’altra frase di Falcone che… cade a pennello.

    “L’impegno dello Stato nella lotta alla criminalità organizzata è emotivo, episodico, fluttuante. Motivato solo dall’impressione suscitata da un dato crimine o dall’effetto che una particolare iniziativa governativa può suscitare sull’opinione pubblica.”

    Aveva, tristemente, ragione.
    L’uomo è un “animale che tende a dimenticare”… e anche queste cose ne risentono.

    Ciao,

    Emanuele

  3. Pingback: L'angolo del clown

  4. è proprio vero per molti è come capodanno però io penso che ogni palermitano che parteciperà sarà cosciente di quello che c’è dietro tutto…P|xel tu ci vai al politeama stasera? se ti vedo ti fermo giuro 😛

  5. Sono appena tornato dal concerto! Certo che c’ero… mi sono fatto sia il corteo che… il finale del concerto (dopo il corteo son dovuto tornare a casa per una doccia e la cena…).

    Stupendo tutto. Fiero di esserci stato… e credetemi, avevo la pelle d’oca durante il suono di quella tromba per il minuto di silenzio.

    Ciao,

    Emanuele

    PS: scusa se ti rispondo solo adesso ma non ho avuto modo di controllare prima la posta…

  6. Sto vedendo qualcosa di toccante nella tua città, su Rai 1. Spero lo stia vedendo pure tu.
    Robi

    • Ciao Robi, che bello ritornare in questa pagina. Grazie. Ieri sera non ero a casa, così niente TV. Ho ricevuto da alcuni amici l’audio del corteo, ho letto alcuni bei post (vedi questo di una cara amica) e ripensato più volte all’infanzia, a quelle giornate, alle lotte e al sentimento che porti dentro e che nonostante il trasloco al Nord non accenna a diminuire.
      E’ bello e rassicurante che tu, pur non avendolo vissuto direttamente, possa percepirlo.
      Ciao,
      Emanuele/strong>

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.