TecnoComputer, che delusione.

Ultimamente i miei acquisti on-line avevano dei “mostri sacri”. Una serie di negozi che andavo sistematicamente a visitare quando avevo bisogno di hardware/software e oggetti *tecnologici* in generale.

Da questi, credo molto probabilmente, che ne rimuoverò uno.

Dopo aver acquistato presso di loro oltre 4000 euro di hardware (non sono caramelle o un computerino per il figlio del portiere…) mi son ritrovato, dopo circa 3 anni di “buoni rapporti” (tutto va bene finché non ci sono problemi) ad aver bisogno della loro assistenza.

L’alimentatore del computer di mio fratello (tutt’ora IN GARANZIA) dava da mesi segni di malfunzionamento e così un giorno ci siamo decisi ad affrontare il problema e telefonare per chiederne la riparazione.

Durante le telefonate mio fratello aveva espressamente specificato che era stata effettuata l’apertura dello stesso per accertare la corretta rimozione dei cavi. Sentitosi rassicurato che non c’era alcun problema, da parte dell’operatore, e che si poteva richiedere la sostituzione in garanzia, decide di impacchettarlo per bene e spendere 9 euro per la spedizione attivando di fatto, la procedura RMA.
Anche nella comunicazione della pratica RMA ricevuta via e-mail, nella lista di tutte le indicazioni da seguire per non far decadere la garanzia, non si fa riferimento ad alcun adesivo utile a garantire la validità della garanzia del componente e così il pacco parte.

Avendo acquistato una seconda scheda video per il suo computer, mio fratello aveva anche ipotizzato di acquistare, sempre presso di loro, un nuovo alimentatore (con specifiche più performanti per garantire una migliore alimentazione dell’intero sistema) e garantirgli di conseguenza qualche guadagno invece di richiedere la semplice sostituzione/riparazione del pezzo. Di questo ne aveva anche discusso telefonicamente con uno degli addetti che era dunque informato della volontà di procedere ad un nuovo acquisto.

Considerate le spese di spedizione del pezzo malfunzionante il “risparmio” di cui avremmo beneficiato risultava essere appena 4 euro, visto che secondo le loro valutazioni l’alimentatore in questione valeva (appena) 13 euro. Non c’era alcun lucro che poteva far pensare a qualcos’altro da parte nostra.

Quando il pacco è arrivato a loro però, è saltato fuori il problema dell’adesivo rovinato, come se non se ne fosse già parlato prima. Nella GRANDE attenzione verso il cliente però, non hanno pensato minimamente di avvertirci del problema… avevano direttamente messo “in treno” il pacco per rimandarlo a casa.

Non appena ricevuta l’inaspettata (non potevano averlo riparato lo stesso giorno di ricezione…) notifica della lettera di vettura da parte del corriere è partita sistematicamente la telefonata.

Come mai stava tornando indietro? Perché non ci era stato segnalato il problema? Perché non si era cercata una soluzione in comune?

Di fretta ho richiesto che il pacco non partisse (avrei dovuto pagare pure le spese di ritorno di un alimentatore da 13 euro non funzionante!) ed ho iniziato a capire che… l’assistenza post-vendita era stata davvero carente. Così superficiale da farti sentire la mancanza del rapporto cliente-venditore di una vendita “tradizionale”.

Mi dispiace che un cliente così affezionato venga trattato in questo modo: mi è stato persino detto che per discutere certi particolari del mio problema sarebbero serviti 25 addetti invece di quelli che sono (di cui ignoro il numero). Mi sembra che la loro attività sia vendere e per questo, l’attenzione verso il cliente dovrebbe essere massima.

Trovo assurdo che sia stata necessaria una mia telefonata per bloccare la restituzione del pezzo, che era stata già affidata al corriere con tanto di lettera di vettura. Quale centro assistenza non ti avvisa di ogni problema incontrato prima di procedere in qualche direzione?!

A conti fatti avrei speso 27 euro (9 per l’invio e addirittura 18 euro per la restituzione) per un pezzo che secondo stima vale 13 euro: dov’è l’attenzione nei confronti del cliente? Bastava una semplice comunicazione via e-mail o telefonata per discutere il problema e magari decidere che, effettivamente, non c’era altra soluzione e non valeva neanche la pena che il pezzo tornasse indietro.

Ho rinunciato così alla restituzione del pezzo ma ho deciso di scrivere al loro responsabile commerciale circa il mio disappunto. L’e-mail è partita, con notifica di lettura e ricezione, giorno 26 Gennaio. Dopo 3 giorni ricevo una risposta dal Sig. Pervilli che mi rassicurava che si sarebbe informato della mia pratica e mi avrebbe contattato (hanno sia il numero di cellulare che il numero di casa, oltre all’e-mail ovviamente). Ho provato ad aspettare qualche settimana (avevo gli esami e li ho sfruttati come “scusa” per rimandare questa cosa…) ma non ho ricevuto più alcuna risposta. Sabato 24 Febbraio (praticamente un mese dopo la mia prima e-mail) ho sollecitato nuovamente e con gentilezza il Sig. Pervilli per una, quantomeno cortese, risposta.

Tutt’ora, il silenzio continua.

Se sono queste le condizioni e l’attenzione post-vendita penso che per gli acquisti futuri mi rivolgerò altrove e simile sarà la pubblicità che farò tra i miei amici.

Ci sono tante aziende che vendono su internet che, sebbene non raggiungano i 25 addetti, riescono a trattare il cliente con attenzione, si trattasse solamente di 4 euro.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

19 commenti » Scrivi un commento

  1. purtroppo questo è un problema che coinvolge tanti venditori che si fermano alla vendita e al momento dell’assistenza se ne lavano le mani.Per quanto riguarda il discorso dell’adesivo sicuramente da qualche parte ci sarà scritto che se l’articolo viene manomesso decade la garanzia…certo c’è da dire che tuo fratello li aveva anche avvisati di questo e che magari come giustamente tu dicevi bastava una semplice e-mail però essendo una vendita via internet e non essendoci un vero e proprio rapporto cliente/venditore hanno optato per non perdere loro questi 13 euro, ovviamente questo dipende dal fatto che l’operatore che ti ha risposto era un emerito ignorante o più semplicemente si voleva sbrigare 🙂

  2. Si starlez, so benissimo che la garanzia decade però lo avevamo fatto notare (mio fratello, purtroppo, è stato sbrigativo durante la rimozione dei cavi) e comunque, un servizio assistenza che si possa fregiare di tale nome, come minimo ti chiama o ti scrive una e-mail. Ti dice che la garanzia è decaduta e ti chiede cosa fare.
    Loro invece hanno direttamente imballato di nuovo tutto e consegnato alla ditta delle spedizioni.
    Non mi sembra si tratti così un cliente. Non eravamo neanche clienti di passaggio che acquistano un mouse o una tastiera e non li vedi più. In quel negozio ho acquistato vari computer completi e parecchia roba. Ci eravamo sentiti anche per telefono varie volte in passato.
    Appena è sorto un problema si sono comportati fin troppo superficialmente.
    E’ stata una bella delusione.
    Ciao,
    Emanuele

  3. Accidenti non li avevo mai sentiti ma se si comportano così… oggi come oggi la concorrenza è tanta e la differenza la fa soprattutto l’assistenza e il post vendita secondo me

  4. A chi lo dici Manu. Tante volte, come azienda, abbiamo avuto grossi problemi con l’assistenza tecnica di fornitori piccoli e grandi, indifferentemente.

    La cosa brutta è fargli capire (con un dispendio decente di minuti persi) che, essendo noi una azienda informatica, apriamo il pezzo per controllarne il corretto funzionamento e, chiaramente, sappiamo dove mettere le mani.

    Peccato che, puntualmente, il fornitore “pirla” di turno, si mette a fare storie perchè ha trovato qualcosa che non andava nel pacco / nel pezzo / nel chicco di polvere spostato / ecc.

    Che dire? Ti capisco benissimo e sono sicuro che l’azienda in questione non sarà stata felicissima di perdere un buon cliente 🙂

  5. Mi stavo accingendo ad effettuare un acquisto, quando ho letto tra le prime righe quanto sopra da te esposto, non temere una azienda che lavora così funziona solo quando c’è il periodo delle vacche grasse ma quando le vacche saranno più magre loro arrancheranno, da parte mia hanno appena perso un ordine di oltre 500 euro…

  6. MA NON DITE STRONZATE SONO I MIGLIORI IN VENDITA ONLINE E PURE COME PREZZI

    SIETE PERSONE DA ACQUISTI ALLA MEDIAWORLD VOI!! BYE BYE

  7. Ciao caro Anonimo, mi dispiace per la tua presa di posizione che non vuol concedere alcuna critica verso il negozio in questione. Un pizzico di apertura mentale sarebbe gradita.
    Come ho descritto, su Tecnocomputer ho speso varie migliaia di euro – non una semplice penna usb – ed il trattamento post-vendita è stato quello descritto sopra. Finché tutto funziona, nulla di cui lamentarsi. Appena qualcosa si rompe… ecco che l’attenzione e la disponibilità che un’azienda deve mostrare è venuta a mancare.
    Siamo da acquisti alla MediaWorld dici? Non so, intanto preferisco pagare anche qualche euro in più ma sapere che l’assistenza in garanzia è degna del nome che porta.
    Ciao,
    Emanuele

  8. SALVE IO ACQUISTO REGOLARMENTE DAL NEGOZIO IN QUESTIONE E TI ASSICURO CHE NON HO MAI TROVATO PERSONE GENTILI COME LORO, QUANDO PROVERAI ALTRI NEGOZI TI RICREDERAI.
    1- QUALSIASI OGGETTO DOVE VIENE RIMOSSO IL SIGILLO DI GARANZIA PERDE QUEST’ULTIMA,NON C’E’ BISOGNO DI LEGGERLO DA QUALCHE PARTE E’ UNA LEGGE!!!!
    2- LA LEGGE NON AMMETTE IGNORANTI!!!!!!
    3- SE LEGGI BENE LA PROCEDURA DI RMA C’E’ SCRITTO CHIARAMENTE CHE IL TUO ALIMENTATORE NON SAREBBE STATO ACCETTATO
    4- PRIMA DI TIRARE MERDA SULLA GENTE CHE LAVORA PENSA DUE VOLTE E FAI UN PIACERE AL MONDO, STAI ZITTO!
    LUCA DI RAVENNA

  9. Ciao caro Luca, ti ringrazio per il tuo parere e per aver gridato (conoscerai bene la netiquette… e cosa indichi il Caps lock…).
    Di negozi sul web ne ho girato tanti, non è né il primo, né l’ultimo negozio utilizzato. 🙂
    Riguardo all’ignoranza, probabilmente è stata Tecnocomputer ad IGNORARE ciò che le era stato comunicato.
    Tecnocomputer infatti, era stata informata precisamente di ogni operazione compiuta sull’alimentatore.
    Credimi, dispiace tanto anche a me che questa esperienza sia finita così, perché avevo fatto vari acquisti da loro precedentemente e non avrei avuto motivo di cambiare opinione.
    Ciao e grazie ancora per l’intervento,
    Emanuele

  10. Ciao, io acquisto da TECNO dal 99, ti dico la verita in realta io non ho acquistato di certo 4000 euri, ma piccoli ordinetti, diciamo pure di poco conto.
    Ho avuto in 9 anni che li conosco necessità di rivolgermi alla loro assistenza, e sono sempre stati molto gentili, rapidi e professionali, sicuramente i migliori chi io conosca.
    Non so, io parlo di Tecno Computer Italia, quelli in provincia di Reggio Emilia, forso tu Emanuele stai parlando di un altro (?), oppure proprio non trovo asolutamente riscontro nelle tue parole e mi pare proprio che stai sbagliando oppure parliamo di due diverse aziende.
    Bisognerebbe sentire anche il loro punto di vista… sentenziare contro chi non può esprimersi è una cosa facile da portare aventi.

    Marco, Reggio Emilia

  11. Ciao Emanuele.
    secondo me pretendere il cambio con merce manomessa volontariamente è da stupidi e pretenziosi. nessun negozio,anche quello sotto casa,ti cambierebbe mai un qualsisi accidente dopo che è stato aperto e manomesso. nelle condizioni di garanzia basta una voce tipo “qualsiasi modifica porta alla decadenza della garanzia”

    se hai comunicato la cosa all’operatore ,forse non sei stato così chiaro nello specificare che era stato aperto l’alimentatore e non il case.

    secondo me c’è stata solo una richiesta pretenziosa e assurda,nemmeno da fare viste le condizioni iniziali.

    ciao

  12. Ciao Emanuele,
    Personalmente trovo questo tuo articolo decisamente ingiusto, io acquisto on-line da anni e sono una persona molto pignola, ho provato numerosissimi shop italiani ma posso assicurarti che l’affidabilità di TC è indiscutibile, mi viene da chiederti se tu hai acquistato mai da altri venditori, in caso contrario direi di provare e probabilmente ti capiteranno ben altre sorprese, parlo di merce usata venduta come nuova, imballaggi scandalosi e potrei aggiungerne altri, considera che acquisto migliaia di euro tutti gli anni, ebbene con TC la qualità del prodotto dell’imballaggio sono praticamente senza rivali, te lo dice uno che ha acquistato davvero da tutte le principali catene on-line, secondo me il tuo caso andava analizzato diversamente, il fatto che se la rimozione del sigillo evade la garanzia va segnalato allora è evidente che non conosci bene la legge, infine senza fare nomi ti sei mai rivolto hai grandi distributori di elettronica (NON On-line)in italia con problemi di assistenza? ti accorgerai cosa significa davvero il totale disinteresse nei confronti del cliente. Ultima osservazione, ok che Internet offre una forma di comunicazione libera e quello che vuoi ma fare direttamente i nomi di persone non lo vedo corretto, capisco che per come sono andate le cose tu possa avere le ragioni di esserti arrabbiato ma il rispetto non deve mai mancare.

  13. Ciao Anselmo, mi fa piacere leggere il tuo commento a riguardo.
    Personalmente come ho scritto all’inizio, ho sempre reputato TecnoComputer come uno dei “negozi preferiti” ai quali rivolgermi.
    Ho comprato spesso, sia in Italia che all’estero e, forse fortunatamente, ho avuto bisogno di *vera assistenza* pochissime volte.
    Purtroppo capisco benissimo che legalmente non c’erano i termini per applicare la garanzia, però era stato esplicitamente fatto notare durante le varie telefonate quali erano state le operazioni eseguite prima dell’invio.
    E’ brutto vedere che l’azienda non “capisca” le perplessità del cliente e non sappia consigliarlo bene. Tra l’altro la gestione finale dell’operazione – senza alcuna comunicazione – mi ha lasciato profondamente perplesso.
    TecnoComputer è una bella realtà italiana, probabilmente sarò stato uno dei rari casi in cui qualcosa gira male.
    Chissà, magari in futuro ci sarà occasione di farmi ricredere.
    Ciao,
    Emanuele

  14. che dire acquisto da lora da tempo, mai problemi e di rma ne ho fatte una decina, mai problemi anzi mi sembra che la cortesia là sia di casa.

    è facile provare a screditare chi lavora, ma non si può pretendere il cambio di merce quando la stessa si è manomessa, prima di fare certe lamentele publicamente sarebbe bene accertarsi di avere almeno la ragione dalla propria parte…

  15. Inizio a pensare che qui si legga solo ciò che si vuol leggere.
    Io ho segnalato il fatto che l’alimentatore era stato aperto. Loro mi han detto che non c’erano problemi e che potevo farlo rientrare in garanzia.
    Poi è andata come è andata.
    Ad ogni modo, nessuno vi vieta di continuare a servirvi di TecnoComputer, né a me di tentar di dar loro nuovamente fiducia! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  16. ALTRO CHE 4000 EURO DIREI CIRCA 8000 EURO SPESI DA TECNO
    MAI UN PROBLEMA
    UN RMA DI UNA SCHEDA VIDEO DANNEGGIATA 2900XT 1 GB CAMBIATA
    NEL GIRO DI UNA SETTIMANA
    SPEDIZIONI IMMEDIATE

    TEAM HARDWARETEST DimasTech OC Team ITALY

  17. conosco personalmente da più di 20 anni Pervilli Luca e posso affermare senza timore di smentita che non esiste pignolo più ignolo di lui nella ricerca della correttezza.Ricordiamo che errare è umano…perseverare nell’errore è diabolico…Pervilli luca è persona degna di fiducia ma,è sempre un essere umano a cui è doveroso concedere di incappare nell’errore. Ps.Approfitto per un saluto a Luca. ciao vecchio (AMICO ACQUARIO)

    • Nulla da dire sulla persona, non lo conosco personalmente ma sicuramente non posso esprimere giudizi a riguardo. Purtroppo quell’avventura (ormai si tratta un paio d’anni fa), è finita così. Si vede che ogni tanto devono anche capitare “statisticamente”. 🙂
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.