Per non dimenticare

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.

Primo Levi – Se questo è un uomo

Oggi ricorre la giornata della memoria, perché come scrisse Levi, “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”.

Oggi provate a fermarvi un attimo. Provate a pensare a quei milioni di bambini, uomini e donne che… secondo una pazza logica finirono i loro giorni in dei campi. Finirono la loro vita come animali (anzi, come numeri) e furono bruciati o soffocati in camere a gas. Gente come noi eh. Non “gente” astratta nella nostra mente.

Una logica pazza, perversa e diabolica.

Fermatevi un attimo oggi e… provate a riportare quello che ormai è storia, ai giorni nostri. Perché le prevaricazioni non sono finite quando la Germania diede fine allo scempio. Le prevaricazioni, le nostre prepotenze, resistono ancor oggi, come se quel che è successo non fosse mai accaduto. Come se non capissimo quanto brutta sia la prepotenza.

Oggi, fermatevi un attimo, per non dimenticare e… per costruire un mondo diverso.

Emanuele

PS: se non avete il libro, provate ad ascoltare “Se questo è un uomo” tramite il servizio di Radio 3: certi particolari lasciano letteralmente senza parole per minuti interi.

~

“Tutti coloro che dimenticano il passato, sono condannati a riviverlo”

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.