Il rumore della pioggia – un locale pazzo

Piove… piove piove, piove, piove.

Sta piovendo… ha iniziato a piovere, dopo qualche tuono… isolato. E’ bellissimo sentire il rumore della pioggia… vedere come arriva con forza… da la sopra… sentire quando aumenta… come se volesse scagliarsi contro la terra con maggiore forza… pronta a ripulire tutto.

Piove sui tetti, piove sugli alberi, piove per strada e nelle campagne. Piove… ed è bellissimo.

Sto ascoltando una lenta… dolce melodia… che fa da contorno… al suono della pioggia… che entra attraverso le finestre di questa stanza…

Piove, e non voglio che smetta. E’ così bella la pioggia… il rumore dell’inverno… il rumore della terra.

…due squilli… grazie! :°)

Ieri è stato un sabato stranissimo… che serata!

Eravamo in sei… così siamo usciti con la macchina di Pe ed il motore di Flo…che guidavo io. Che risate anche sul motore… siamo proprio “fissati” con la parruccheria 😀 …comunque…siamo tornati in un locale dove eravamo stati lo scorso inverno… carino, ma con una nuova gestione!! …non l’avessimo mai fatto! 🙂

La ragazza per le ordinazioni… mammamia… 3 ore per 1 panino e qualche bibita… “è la seconda volta che uso questo coso” …si riferiva a quell’aggeggino elettronico per le ordinazioni…. che dovrebbe velocizzare tutto, ma che invece… faceva solo l’opposto. Così… mezz’ora per ordinare qualcosa.

Un ragazzo si alza dal nostro tavolo… va in bagno, passa un cameriere…e… splash! Mezzo piatto di “qualcosa con brodo di patate” sulla sedia di questo fortunato ragazzo… ah, se fosse stato li!!

Continuano le risate… scene ridicole che si sommavano una dietro l’altra… senza interruzione.

Il locale si va riempiendo… finiscono le sedie ai tavoli… (!!!) e così, pur di fare sedere la gente, prendono gli sgabelloni del bar… e li mettono ai tavoli!!!! C’era gente seduta con le ginocchia all’altezza del tavolo… che risate vederli, li su, soli soletti, mentre i loro amici in basso si divertivano. Che scena!

Non finisce qui… lo spazio tra i tavoli si fa sempre più stretto… un cameriere passa, con un vassio di birre accanto un ombrellone… e per pochissimo, non faceva la doccia ad un ragazzo seduto. Che spavento… quel povero ragazzo è diventato bianco! 😀 …le risate continuano…

Nessuno mangia ancora, sono passati già oltre 30 minuti dall’ordinazione… ma nessuno mangia. La cosa più buffa è stata vedere che… neanche agli altri tavoli nessuno mangiava!! Dov’è il cuoco?! Lo devono ancora assumere?! Cucina un bambino?! Bah… era mezzanotte è un quarto… quando m’è arrivato il panino…

…subito prima però… un cameriere aveva provato a buttarmi tutti i piatti che aveva in mano addosso… per fortuna non mi sono sporcato… ma qualcosa m’è finita addosso.

Io ero seriamente morto dalle risate… così alla domanda del cameriere “ti sei sporcato?” …io scoppio in lacrime di risa e gli rispondo… “no, non preoccuparti… dovevo aspettarmelo!” 😀 …era una serata che ci vedevamo qualcosa addosso… un pò tutti scherzavamo su questo. Che locale…!

Arrivano tutte le ordinazioni…. ma, manca una margharita! Così… chiamiamo un cameriere (quella ragazza delle ordinazioni credeva addirittura che stessimo scherzando…!), e ordiniamo una margharita… specificando che si tratta di un cocktail e non della…. pizza…

Dopo 10 minuti… portano una tovaglietta di carta e le posate…………

Altre risate… infinite risate… finchè la margharita andiamo a ordinarla noi direttamente dentro…

Si fa l’una meno 10… quando nel conto (finalmente!!) ci segnano una acqua tonica da …2 euro!! :O …la facciamo levare… Fortuna che poi ci rendiamo conto che… sono stati tanto stupidi da non aver segnato le patatine che ci siamo fatti portare…!

Che locale… seriamente il locale più ridicolo del mondo… mai visto nulla del genere.

La domenica… questa domenica, sta passando molto velocemente…

Mentre scrivo, ascolto ancora quella “dolce melodia”… se posso tra un pò metto il link per scaricarla, l’ho trovata su un blog, veramente carino.

La Ferrari ha vinto… finalmente una bella ripresa… ci voleva. Speriamo bene per le ultime due gare.

Beh… adesso è meglio che mi rimetta a lavorare…

Buon pomeriggio, buona domenica.

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

1 commento » Scrivi un commento

  1. volevo legger tutto il tuo post ma non ho tempo devo nutrirmi e ho rimandato fin troppo. strano, non mi piace leggere i post solo a metà o a pezzetti mi sembra di mancar di rispetto all’autore che c’è alle spalle ma stavolta l’ho fatto. la pioggia la adoro, qui poteva piovere ma il cielo è tornato sereno, come punizione, forse è meglio così stanotte passeggiata, domani lavoro, odio lavorare quando piove e vivermi lo stress del viaggio tra gli esauriti. la vita, continua, ugualmente, buona domenica e buon lavoro.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.