Warning sign.

Certe cose stento a capirle. Tipo oggi. Parto alle 20 e ho lo zaino pronto già da almeno un’ora. Niente corsa, niente fretta, niente cose prese, al volo, all’ultimo minuto. Mi sono persino preparato una bella playlist per l’iPod. Incredibile.

Che poi, se non vado di fretta forse è anche peggio. Ho ancor di più l’impressione di star dimenticando qualcosa, perché quando vai di fretta non puoi preoccuparti di cosa non ricordi! Eppure è tutto dentro, la lista è depennata e non c’è altro da fare! Adesso doccia, uniforme, fazzolettone e si parte per questa nuova avventura. Chissà…

Intanto ho intenzione di vivere a pieno questa settimana e così, niente carica batterie (e niente cellulare in tasca). I contati “col mondo” torneranno tra 8 giorni.

Ho voglia di esplorare, di vedere la costiera amalfitana dalle montagne, distante dalla civiltà e dai suoi ritmi frenetici.

Le risate attorno al fuoco, la fatica delle salite e degli scarponi che imprigionano i piedi. Ecco cosa voglio sentire.

Da queste parti ci sarà silenzio (che non fa male ogni tanto). Solo le due rubriche sono già programmate… per il resto ci si rilegge Domenica 13!

Buona settimana a tutti e mi raccomando, se cade il governo (o se gli alieni rapiscono i cattivi del pianeta), magari magari un fischio fatelo!

Così mi distendo sul prato, guardo il cielo e… sorrido. 🙂

Emanuele

1 commento » Scrivi un commento

  1. Pingback: Oh, my life is changing everyday, in every possible way. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.