Oltre 2000 chilometri.

Sono tornato ieri sera, distrutto.

Ho da raccontare miliardi di esperienze. Da un uomo morto alle 35 ore vissute in auto. Dalla bellezza delle donne croate ai giri in pista fatti su un Go-kart. Dall’affetto degli amici al delirio che ci ha fatto cantare in piazza fino a ricevere qualche mancia in un cappello.

Stasera arriveranno le foto, da domani proverò a riassumere tutto, giornalmente, con più calma.

Intanto ho anche il petto sfregiato per colpa di un tuffo da uno scoglio… proprio il penultimo giorno. Questo però, ancora, a mamma e papà non l’ho raccontato.

Ah… sono solo a casa fino a martedì, giusto per concludere quest’estate un po’ come è iniziata! 🙂

Emanuele

11 commenti » Scrivi un commento

  1. Mah, sinceramente mi sono ritrovato come al solito a fare più o meno le stesse cose. Beh… Niente vacanze, niente svaghi o divertimenti di sorta, niente di niente insomma.

    Leggerti mi piace anche per questo. La tua vita è sempre ricca di avvenimenti e di avventure non malsane, per fortuna.

    Non vedo l’ora di leggere di quello che hai fatto in queste tue escursioni fuori dalla Sicilia, vedere le foto che hai scattato e leggere le tue riflessioni su tutto ciò.

    Appena ti riprendi da questo tram tram, mettiti a scrivere. Ci conto 🙂

    Ciao

  2. Solo? Perfetto, compriamo una cassa di birra e siamo da te. Ovviamente per noi intendo io e tutti gli altri lettori del tuo blog. Niente niente è la volta buona che ci offri quei famosi caffè
    ciao

  3. Pingback: Rumba (c’è qualcosa che non va). - …time is what you make of it…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.