Sono ancora al primo livello!

Super Mario BrosIn questo periodo la mia vita sembra esser diventata un enorme grande gioco! Mi sento come se fossi Mario Bros, quel simpatico ed umile idraulico che per tutto il gioco cercava di raggiungere e salvare la principessa.

Io in realtà non ho questa missione. La mia principessa non la conosco.

Mia madre a capodanno, mentre mi preparavo per la serata, mi chiese: “ma c’è qualche principessina per questa sera?”. Le dissi che non c’era, che c’erano solo tanti amici.

Ma era ed è tutt’ora bello così.

Però… tutto ciò che vivo lo immagino proprio come un gioco!

Tanti livelli, tanti nemici da affrontare, tante difficoltà da superare e sconfiggere.

Mi sento al primo livello perché… ho tante cose da realizzare. Tanti sogni da costruire, da concretizzare. Ed è bello… è bello sapere che davanti esistono ancora tantissimi livelli che non conosco minimamente… :joy:

Voi, provate mai ad affrontare le giornate con questa visione delle cose? 🙂

Emanuele

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Per me la vita non è fatta di livelli. La vita per me è un continuo mettersi in gioco, un continuo rispolverare le proprie emozioni. Io non ho nemici. Ed a dire il vero non ne ho mai avuti. Però non pensare che io non abbia mai subito dalla gente… Tutt’altro 🙂
    Eppure dentro di me non sento di aver nemici, anche se magari tante persone si presentano come tali. Per loro io sono un nemico, per me loro non lo sono tutto quà. Anche mentre mi stanno attaccando… Però anch’io nella mia piccola esistenza sono in guerra in un certo modo. Sono in guerra contro la paura, il dolore, la malvagità, cose simili.

    • I nemici non devono necessariamente essere persone. Cerca di leggere oltre ciò che scrivo. I nemici possono essere le difficoltà che si incontrano, normalmente nella vita. In fondo, se ci pensi, come “nemici” tentano di metterci i bastoni fra le ruote, tentano di rallentare il nostro cammino nella gioia. Tentano di *farci perdere una vita*.
      Neanch’io penso di avere nemici, non tanto perché “sono contro la guerra, bla bla bla”, quanto perché tendo sempre a trovarmi bene con tutti.
      La vita è a livelli perché, almeno nella mia, ci sono tappe che voglio raggiungere. Mete che una volta superate, mi apriranno “mondi nuovi”. Un po’ come la fine dell’università, l’ingresso nel mondo del lavoro, il vivere altrove, sposarsi, avere figli, etc… 🙂
      Più chiaro adesso? 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  2. la vita, intesa come vivere avventure, può essere riassunta in un modo di dire:
    c’è cu mancia e cu talia… tu chi fai?

    • Senza dubbio non mi sto fermo. C’è quando si osserva di più, c’è quando invece si prende tutto a morsi… ecco, io sono nel secondo periodo!
      Nulla è più grande del mio stomaco! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.