Orientalia4all, te lo do io un link.

Io quelli di Blogbabel non li capisco.

Li apprezzo, perché hanno creato (o quantomeno smosso) un settore un po’ stagnante in Italia, però penso che avrebbero decisamente bisogno di un addetto stampa.

Ogni tanto, ho letto in giro per la rete dichiarazioni che, secondo me, invece di dar loro ragione, li metteva direttamente dalla parte del torto, dando adito a chi voleva di ritrovarsi con Mb e Mb di frasi da usare “a proprio vantaggio”.

E capisco che ogni servizio sviluppato da un privato possa esser gestito come meglio si crede, però… se si vuol essere apprezzati, penso che bisognerebbe anche saper mediare quelli che sono i propri pareri con quelli del pubblico al quale ci si propone.

Qualche giorno fa sul blog ufficiale di BlogBabel è apparso un post, dal titolo molto stizzito, al quale ho prontamente risposto.

Purtroppo – in netto contrasto con l’idea di condivisione e confronto di una “blogbabel” – i commenti sono moderati (non voglio pensare che siano censurati…) e non è ancora apparso.

“Sapete il mio rank è calato”. Potrei scriverlo anch’io un post simile (secondo l’antipixel nella mia sidebar in effetti è così! ;-)) ma credo che, denunciare una cosa simile, sia tanto immaturo quanto quelli che attaccavano BlogBabel di favoritismi.

Sono numeri. Non è pane, non sono carezze da parte di chi vogliamo bene. Sono numeri.

Eppure il blog ufficiale di un servizio che vuol esser preso seriamente, pubblica uno sfogo/attacco di una fruitrice del servizio.

Visto che, dopo tre giorni, il commento inserito non è stato pubblicato (…), lo ricopio in calce qui, magari mi farà piacere leggerlo in futuro. 🙂

Sono probabilmente il primo a commentare e non so se rimarrò l’ultimo. Ho questo feed tra quelli del mio feedreader e così dico la mia.
Questo post mi fa sorridere. Sono solitamente stato contro gli stupidi che ipotizzavano manipolazioni dei dati per qualche posizione in più o in meno, però la tua necessità di venirlo a scrivere qui, mi sembra tanto patetica quanto certe affermazioni.
Sarò duro probabilmente, e mi dispiace se darò fastidio.
Ho apprezzato tanto il bel lavoro fatto in passato da BlogBabel, quanto meno per smuovere un settore poco conosciuto in Italia (quanti sono i progetti di blogdirectory seri in Italia?) e forse proprio per questo, leggere nel feed ufficiale una comunicazione simile mi sembra una risposta da bambini delle elementari.
Andava bene probabilmente un post sul tuo blog, utile a dimostrare che avevi ragione, messo qui invece sembra una comunicazione *alla ricerca di visibilità*, così come non comprendo tanto il nesso tra il tuo rank e le critiche passate con i giornalisti che non ti danno i dovuti crediti. Sono due problemi separati, non trovi?
Ciao e scusa la franchezza, probabilmente è l’orario.
Emanuele

La mia non è una critica ai numeri, ai rank, alle posizioni, ai primi e agli ultimi, quanto più un consiglio (li accettano solo le aziende americane?) circa le comunicazioni ufficiali.

BlogBabel, sebbene lo prenda per ciò che è, mi piace. Un annetto fa realizzai anche un plugin e lo feci proprio perché l’idea di fondo mi sembrava carina.

Però l’addetto stampa ci vuole. O quanto meno… non tenete in moderazione solo i commenti!

Ah, ecco il link Enrica! 🙄

Emanuele

10 commenti » Scrivi un commento

  1. Ho già risposto sul mio Tumblr Orientalia Notes in riposta a Stefano, e se permetti copio e incollo (le maiuscole c’erano):

    IL COMMENTO CHE HO FATTO IERI SERA A CALDO A STEFANO E’ SPARITO, QUINDI LO RISCRIVO QUI.

    SUL BLOG DI BLOGBABEL CI SONO POST SU ARGOMENTI CHE INTERESSANO TUTTI, COME QUELLO DEL SALIRE O SCENDERE IN CLASSIFICA. COME SAI, CI SONO GIORNALMENTE QUELLI CHE SE NON SONO FRA I PRIMI 15 CHIEDONO E RICHIEDONO SPIEGAZIONI, I SOLITI 2-3 CHE PARLANO DI MACCHINAZIONI, E COSI’ VIA. L’INTERESSE, OVVIAMENTE, C’E’.

    AVREI POTUTO PORTARE ALTRI ESEMPI, FARE NOMI; MI SEMBRAVA PIU’ CORRETTO PORTARE IL MIO. IN MODO SPIRITOSO, SENZA PRENDERMI TROPPO SUL SERIO.

    IL BLOG DI BB NON E’ UN BLOG AZIENDALE PERCHE’ AZIENDA NON SIAMO, TANTO E’ VERO CHE TE NE SEI ANDATO COSI’.

    L’AZIENDA TI AVREBBE DATO MOLTI PROBLEMI. OLTRE TUTTO, IN AZIENDA NON AVRESTI PRESO NEANCHE IL MESE DEL PREAVVISO.

    CHE DEVO DIRE? GRAZIE PER ESSERCI STATO. E POI SI’, HA RAGIONE .MAU, SI VIVE BENE ANCHE SENZA CLASSIFICA, ANZI, SENZA BLOGBABEL.

    MI SAREBBE PIACIUTO MOLTO SAPERE CHE TE NE ANDAVI PRIMA E, COME ME, AGLI ALTRI, CREDO (A QUALCUN ALTRO DI CERTO), E NON SUL BLOG. MA GRAZIE COMUNQUE.

    P.S. AUTODISTRUZIONE? GLI ACCESSI STANNO TORNANDO A LIVELLO DI PRIMA DELLA CHIUSURA.

    Quanto al nesso fra alcuni amici scopiazzatori e i link è che ci vuole un attimo a mettere un link nel database di BB, eppure non è mai stato fatto a nessuno. Neanche a chi ci lavora da anni.

    Il nesso è: l’imparzialità.

    Strano che tu non lo abbia colto.

  2. Enrica, il tuo commento risponde parzialmente ai miei dubbi.
    Sinceramente ritengo che quando sono sicuro di qualcosa, non ho bisogno di replicare in questa maniera tramite un comunicato ufficiale. “CVD” sembra quasi una critica stizzosa verso chi ha mostrato dubbi (lecito porseli) invece di affrontare in maniera seria e “professionale” il problema. Inoltre, un link verso un solo blog, da adito alle “male lingue” di continuare le speculazioni verso ciò che credevano.
    “Se vuoi fare qualcosa, falla bene o non farla” dice un antico detto. E così… forse sarebbe stato più opportuno (si, una volta tanto) analizzare il fenomeno in maniera più approfondita e con qualche link in più. Lasciato così ovviamente qualche perplessità la fa nascere e anch’io, che ho sempre voluto credere nel buon operato di BlogBabel, ne ho.
    Sono sempre stato a distanza da questo genere di discussioni, sebbene segua la blogosfera da anni e giornalmente, giusto perché ritengo queste discussioni effimere e di poco conto. Come dicevo, sono numeri. La vita è ben altro.
    L’altra sera però, ho voluto dire la mia… ed è stato sconfortante vedere che la discussione sul blog ufficiale sia *censurata*.
    Uno strumento che si propone come mezzo per il confronto che… fa mancare poi l’elemento primario proprio “a casa sua”. Suona un po’ come quei blog aziendali (è un esempio, so che non siete un’azienda) in cui manca il dialogo e lo strumento è usato solo per proclami in cui non si ha possibilità di replica. Si creano così due livelli con posizioni d’importanza differenti ed imparziali. Proprio ciò che aneli tu. Giustifico parzialmente le aziende perché posso pensare che non conoscano lo strumento e l’importanza del dialogo.
    Non posso giustificare invece un servizio che si chiama “blogbabel”.
    E’ il mio – semplice – punto di vista che spero venga letto in ottica costruttiva invece di una critica gratuita.
    Ciao,
    Emanuele

  3. In breve, perché stasera devo consegnare un articolo “pesante”, e poi la smetto qui, non preoccuparti:

    1) il commento è finito semplicemente nello spam;

    2) i link ad altri avrebbero dato adito a infinite polemiche: avrei dovuto fare nomi e cognomi e questo non è carino, anche se ho tutte le mail; e non penso che sarebbe molto piaciuto a loro;

    3) penso che chi ha fatto, gestisce e continua a lavorare su BB, a beneficio di tutti (e specie di chi lavora con i blog e tramite i blog, ovviamente, ma anche dei giornalisti, delle aziende di marketing a così via) dovrebbe solo ringraziare, come succede in tutti gli altri programmi e database gratuiti online.

    Se non crede, non vuole, non gli piace BlogBabel, padronissimo e lo capisco. Può tranqullamente non usarla. Ripeto, capisco benissimo, d’altronde anche io l’ho solo criticata per un anno.

    • 1) Ad oggi (3 giorni dopo il post e dopo questo tuo intervento qui) sul blog di BlogBabel ancora non risulta. Hai visto che è finito nell’antispam, perché non l’hai recuperato?
      2) Mi è nuovo il fatto che linkare qualcuno dia fastidio.
      3) Un conto è ringraziare (e l’ho fatto a in maniera più che esplicita realizzando anche un plugin), un conto è crticare la mancanza di comunicazione. Per una blog-directory, attenta proprio alle discussioni, l’impossibilità di discutere qualcosa risulta in antitesi. Altrimenti, come dice Zobbi, fate un angolo delle comunicazioni, rimuovendo la possibilità di commentare. Mi è quasi sembrato d’aver perso tempo.
      Ciao,
      Emanuele

  4. Io penso che blogbabel vada presa per quella che è, una classifica che può variare di continuo, personalmente io per quanto ridicolo il mio blog non mi sono mai interessato se anzichè stare al 4965 ero al 4985 e non quindi capisco come si ci possa stare dietro in questo modo… Però una cosa va detta, che senso ha dare possibilità di commentare se poi risulta materialmente impossibile? Si dice di alimentare la conversazione ma invece tutto finisce in censura, a questo punto chiudeteli sti commenti, la gente ci resta più felice 🙂

  5. Ingenuo. E tu che ci caschi. 😉

    Qua nessuno se la fila più BB (tra friendfeed, twitter, liquida, memesphere, wikio, ecc… abbiamo ben altri giocattoli con cui giocare) e un post nel blog ufficiale, magari pensato proprio per suscitare qualche reazione, viene ripreso da te (e da qualcun’altro).

    Stai solo facendo il loro gioco 😉

  6. Emanuele, ti rispondo per la terza volta, sperando che non si inneschi una catena di inutile polemica:

    1) lo spam viene svuotato normalmente e automaticamente e che sia finito lì mi sembra la cosa più logica perché io il tuo commneto non l’ho visto, l’ho dedotto.

    2) tu perdere tempo? Non ti senti valutato abbastanza? Ti ho risposto 3 volte, devo farti un fax? Una lettera? Un mazzo di fiori? Cosa?:)

    Se quello che pensi non fosse stato importante non lo avrei fatto ché di perditempo è piena la blogosfera, sia io sia tu, credo, abbiamo anche altro da fare.

    3) fare i link significa fre nomi e cognomi. Credimi, non sarebbe piaciuto agli interessati!

    Zobbi: concordo assolutamente con te, infatti io avrei chiuso i commenti, che mi sembrano senza senso dato che gli utenti non sono clienti; ma non sono io che decido.

    Preciso però che BB non è conversazione: è un database da cui eventualmente tirare fuori, dedurre o innescare le conversazioni. E’ solo codice e algoritmi. Un database con al momento 18.204 blog e un insieme enorme di dati, indicizzati da anni.

    bene, saluti a tutti e grazie Emanuele! ciao ciao

    ps Emanuele, se hai voglia di continuare puoi per favore scrivermi? non mi va di attirare i soliti distruttivi e scocciatori della blogosfera.

  7. Personalmente è un post che avrei visto decisamente meglio sul blog personale di Enrica – dove ovviamente può scrivere quel che le pare – piuttosto che su quello “ufficiale” di BlogBabel, che pur non essendo un blog aziendale credo dovrebbe mantenere un minimo di imparzialità anche davanti agli inevitabili attacchi (se non altro per non dare adito a critiche su un eventuale “uso personalistico” del mezzo, diciamo così). Istintivamente non nego di aver avuto l’impressione di una piccola e stizzita “rivincita”, una sorta di “avete visto?” che non fa bene a nessuno: e la cosa non è stata a mio avviso il massimo dell’eleganza.

    Detto ciò, non discuto affatto la (sicura) buona fede con cui è stato pensato l’intervento (e peraltro l’unico mio commento in merito a BB, in tutto questo tempo, si è ridotto a una “poetica parodia” sulla vicenda-Napolux).

  8. Blogbabel è morta, solo che alcuni non se ne sono accorti. Tra i segni dell’ineluttabile declino, un post come quello dell’Enrica in Blogbabel, che non intendo commentare perchè non ho voglia di polemizzare.
    E’ la conferma – se serviva, ma non serviva – che BB non è un sito professionale, prima ancora che aziendale, e che quindi l’imparzialità, la terzietà rispetto alla blogosfera italiana, lì non esiste proprio: gli esempi sono numerosi.
    Francamente mi spiace che non ci sia un’unità di misura equa e condivisa per i blog.
    Blogbabel, e lo scrivo con sincero dispiacere, farà la fine dello ZX Spectrum.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.