Le due possibilità.

Stamattina mi sono svegliato con un pensiero: una frase detta da un mio collega che non m’è piaciuta tanto.

Adesso, ho due possibilità.

Lasciare che questa frase abbia la meglio in me, permettendole di comandare il mio umore ed il mio entusiasmo… oppure rendermi conto che una frase non può decidere il futuro. Non può esser legge.

Ed è con la seconda possibilità che ho deciso di affrontare i prossimi giorni.

Da piccoli, in qualsiasi diario si trovava scritto “finché c’è vita c’è speranza”.

Ecco, tornare bambini serve anche per dare un peso maggiore a frasi come queste! :joy:

Buona giornata anche a voi (io l’ho iniziata ascoltando questa canzone…),

Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.