Ubuntu e Nokia: sincronizzare rubrica, calendario e note via bluetooth.

In questi giorni mi sto proprio divertendo. Ubuntu è uno spasso per chi, avendo un po’ di tempo, vuol smanettare un pochettino. Io di tempo ne ho pochissimo… ma alcune delle ore notturne, sto provando a dedicarle a questo. 🙂

Un mondo totalmente differente da quello di OS X, in cui tutto è realmente pronto ed a portata di mano.

Bando alle ciance… andiamo al sodo!

Innanzitutto, effettuate il paring del vostro cellulare con il computer (assicuratevi ad esempio di poter inviare/ricevere file).

Superato questo primo (piccolissimo) ostacolo, andiamo avanti.

Innanzitutto, ci servirà OpenSync ed Evolution (il noto client di posta). Entrambi possono essere installati al volo dal gestore dei pacchetti.

Adesso dovremo trovare l’indirizzo MAC del cellulare. Per far questo, sul terminale scriviamo:

$ hcitool scan
Scanning ...
        00:A1:B2:C3:D4:E5       Nokia N70
$

Il risultato sarà ciò di cui abbiamo bisogno. Appuntiamo l’indirizzo MAC da qualche parte.

Continuando, dovremo determinare il canale sul quale il nostro cellulare ha attivo il servizio di Sync. Nel mio caso era 11, solitamente è 10, in ogni caso per scoprirlo basterà scrivere:

$ sdptool browse 00:A1:B2:C3:D4:E5

Cerchiamo nell’output fornito, la voce “SyncMLClient” ed il canale corrispondente.

A questo punto installiamo alcuni pacchetti di cui avremo bisogno:

$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get install multisync-tools multisync0.90
$ sudo apt-get install opensync-plugin-evolution opensync-plugin-syncml

Se non abbiamo ricevuto errori, OpenSync sarà installato e funzionante e possiamo, dunque, scegliere di operare sia via terminale che attraverso una piccola interfaccia grafica.
Per comodità, ho scelto la seconda (senza storcere il naso, quando le cose ci sono e funzionano, vanno usate! :-)).

Apriamo Applicazioni -> Accessori -> Multisync-gui e clicchiamo sul tasto “Aggiungi“.

Inseriamo il nome della periferica (io ho scelto “Nokia N70”).

Fatto questo, clicchiamo sul tasto “Modifica” al centro dell’interfaccia. Nella nuova finestra che appare, clicchiamo su “Add member” ed inseriamo “evo2-sync.

Cliccando su evo2sync adesso, possiamo vedere le impostazioni per questo membro. Dovrebbe essere tutto su “personale“. Possiamo scegliere, da qui, cosa sincronizzare.

Clicchiamo nuovamente su “Add member” ed aggiungiamo, questa volta, “SyncML over OBEX Client“.

Selezioniamo il nuovo membro aggiunto e dedichiamoci ad impostare la sua configurazione.

< ?xml version="1.0"?>
< config>
  < bluetooth_address>00:A1:B2:C3:D4:E5< /bluetooth_address>
  < bluetooth_channel>11< /bluetooth_channel>
  < interface>0< /interface>
  < identifier>PC Suite< /identifier>
  < version>1< /version>
  < wbxml>1< /wbxml>
  < username>< /username>
  < password>< /password>
  < type>2< /type>
  < usestringtable>0< /usestringtable>
  < onlyreplace>0< /onlyreplace>
  < onlyLocaltime>0< /onlyLocaltime>
  < recvLimit>0< /recvLimit>
  < maxObjSize>0< /maxObjSize>
  < contact_db>Contacts< /contact_db>
  < calendar_db>Calendar< /calendar_db>
  < note_db>Notes< /note_db>
< /config>

Quella qui sopra, è ad esempio, la configurazione per il mio cellulare. Le voci da inserire, dovrebbero riguardare l’indirizzo MAC ed il nome del client con il quale OpenSync si identificherà sul cellulare (ho scelto “PC Suite“).

Fatto questo, cliccate su “Chiudi” per tornare alla finestra principale.

Attivate (ma dovrebbe essere ancora attivo… ;-)) il bluetooth sul vostro cellulare e cliccate su “Aggiorna” per iniziare la sincronizzazione!

That’s all folks! 😎

Emanuele

PS: le seguenti istruzioni funzionano perfettamente su Ubuntu 8.10.

21 commenti » Scrivi un commento

  1. Cari amici di linux AND caro amico Emanuele,
    ma vi rendete conto che su windows sarebbero bastati senza esagerare soli 3 click sopra un applicativo .exe per fare questo????
    muhauhuhauhauha :dogarf:
    E’ un problema l’acquisto della licenza di windows dite? Ma sapete con quanti PC è in bundle anche un O.S. windows completo? Anche l’ultimissimo vista eh…
    Per gli amici di XP, un upgrade costa davvero poco eh…
    Vale la pena per 4 lire farsi un culo così solo per sincronizzare un cell col pc?
    Insomma, io a dir la verità questa passione per linux non l’ho mai avuta. Ho sempre sentito dire che basta avere linux installato per essere un haquer. Boh, forse è vero. Magari è per questo che non sono mai stato un haquer anche se a dir la verità ho installato decine di distro linux e le ho anche configurate diventando funzionanti… Distro che non hanno niente a che vedere con bubuntu che quantomeno non da problemi ne su installazione, ne sull’uso comune delle comuni applicazioni native desktop.
    Boh… Auguri per questa tua nuova scelta…
    Non me ne abbiate linuxiani, è solo una mia constatazione.
    Nicco
    Winr000x forever

  2. Beh, ad esser sincero parlavo solo dei sistemi linux, anche se ammetto di aver sempre pensato che anche OS X rappresenti un sistema ostico ed ambiguo per certi versi.
    Il fatto che tu dici che OS X è più pratico di Windows mi rende veramente felice 🙂 .
    Perchè credo che prima dell’inizio dell’estate prossima mi darò alla rateizzazione per comprare un bellissimo iMac. Sarà il mio prossimo computer senza dubbio. Fermo restando che per allora siano già in commercio gli iMac con tecnologia touchscreen e windows 7 al seguito…
    Se no, questa storia non sa da fare… 🙂

  3. Nicco, rispondo brevemente. Se dobbiam parlare di facilità d’uso, capiti male. OS X batte Windows decisamente.
    Linux è un’ottima palestra per capire tante cose. Non vedere solo l’aspetto pratico. 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  4. Io dico che non passerai mai ad un Mac.
    Ti aspetti, entro 12 mesi, sistemi che saranno d’uso comune tra 10 anni.
    OSX è ben più pratico e comodo di Windows. A questo devi aggiungergli la stabilità di un sistema unix ed hai il quadro completo.
    Comunque… per ora mi diverto anche con Ubuntu. Mi sta divertendo molto personalizzarmelo. 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  5. Emanuele: caxxo sei stra-old 😯 … i sistemi touchscreen già sono implementati in tantissimi cellulari. Esistono già anche su diversi pc e laptop che ne fanno tutt’ora largo uso da mesi e mesi. Ormai il touchscreen è all’ordine del giorno e non costa una mazza. Pensa che ci sono anche dei kit per installare uno schermo touchscreen negli eee e non solo. C’è gente che su youtube con un cartone e qualche altra robetta ha costruito una piattaforma touch e tu parli di tecnologia che deve venire ancora? Addirittura 10 anni? Ma dove vivi? Sai che windows 7 uscirà appositamente per supportare nativamente il touchscreen. Emanuèèèè svegliateee …esistono già i pc touchscreen e costano 10 centesimi anche. Io aspetto l’iMac touch… i pc già ci sono con questa tecnologia. Sei peggio di Barney, ecco un esempio: http://www.hwupgrade.it/news/portatili/asus-eee-top-in-vista_27040.html è uscito da poco e costa 1000 lire. Mah….
    Zobbi: è una vita che ci gioco. :dogarf:

  6. A me è parso di leggere diversamente un attimo fa 😕 :worry: 😉 comunque non cambia mica il discorso eh. Il touchscreen è da un anni che è di uso comune. Io 3 e passa anni fa avevo un motorola A1000 touchscreen. Era un cellulare/palmare pacco, ma era touch e funzionava a meraviglia.
    Oggi è tutto touch.

    2000 euro per un pc? Maaaanco morto.
    Non credo che faranno pagare una cifra così per un iMac touch. Mica è la tecnologia del futuro, è una tecnologia che applicarla costa 1000 lire, perchè aumentare a dismisura gli iMac quindi? Ad Apple non gli costa niente…
    Ma poi a me non frega mica nulla. Se il prezzo sarà umano lo comprerò se no niente.

  7. Nicco sei senza speranze…Vai a giocare con campo minato, l’unica applicazione che gira bene su windows 😆

  8. Ma che porco mondo dici? Emanuele ma ti sei rimbambito? SSD? Ma di che cosa parli? Ahhhh Forse volevi dire LSD, eh si quella credo costi molto… :dogarf:
    Emanuele, Emanuele, Emanuele… le SSD costano 30 centesimi :-?, ma dove diavolo li compri i pc a fantasilandia???? Ma se le SSD te le buttano dietro dai…
    Ah il touchscreen è meglio nelle periferiche piccole? Ah, perchè tu c’hai le dita da neonato forse… A rigor di logica su uno schermo grande l’utilità del touch screen diventa reale e netta. Mai sentito parlare di TABLE PC?
    Zobbi l’utilità del touchscreen è ad esempio quella di “sfogliare un album fotografico sul monitor come faresti con un album in formato cartaceo”, etc, etc, etc.
    Tu hai un eee da 7 pollici. Sai che ci sono i kit touch per il tuo eee? Guarda: http://www.eeepc.it/nuovo-kit-touchscreen-per-eeepc-ad-aspireone/ … con meno di 50 euro te lo porti a casa e se aspetti qualche mese, con 2000 lire te lo tirano in testa come fosse una pigna.
    Ciao

  9. Conosco quanto sei disposto a spender tu. Forse non hai letto bene, ma ho detto che saranno “d’uso comune” tra un bel po’ di tempo.
    Un iMac con display touch non aspettartelo mica a 1000€. Vedi già quanto fan pagare il MacBook Air per il sol fatto d’esser sottilissimo e con hd SSD…
    Oppure l’anno prossimo sarai disposto a spendere oltre 2000€? 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  10. Nicco, neanche gli SSD costano tanto, la tecnologia esiste da anni. Eppure li vedi i prezzi, no?
    Perché pensi che il mercato dovrà comportarsi diversamente per i touch-screen (che sono una figata e la gente è disposta a pagar camionate di soldi per provarla…: vedi iPhone/iPod Touch)?!.
    E poi, concordo anch’io con Zobbi. Il mio monitor, così grande, lo tengo almeno a 60cm da me… dovrò vivere perennemente incollato li davanti per poterlo usare? 🙂
    Quant’è bella la mia tastiera wireless…
    Credo che il touch-screen sia comodo nei dispositivi più piccoli in cui le periferiche di input difficilmente possono essere integrate.
    Ciao,
    Emanuele

  11. Nicco, non parlo di flash-memory, ma di Solid State Disk. E non da 8GB. Quello del MacBook Air è da 128GB. Vuoi farti il calcolo della differenza di prezzo con un HD magnetico da solo, oppure preferisci che ti dia una manina? 🙂
    Non parlo senza cognizione di causa… non capisco perché oggi ti sia fissato che ciò che scrivo son cavolate.
    Ciao,
    Emanuele

  12. Io non so che dirti Emanuè… 😕
    Ma dove caspita t’ho detto che scrivi cavolate? 😯
    Guarda che te lo stai dicendo tu stesso, io ho solo detto la mia, un po’ vivacemente semmai, ma ho solo espresso i miei concetti senza definire i tuoi articoli cavolate.
    Quella che ti ho postato ti sembra una memory flash :timid: ??? Guardati bene la descrizione della SSD che ti ho consigliato sopra così ci capisci meglio va: http://www.mydigitaldiscount.com/SPD/transcend-8gb–mlc–express-card-34-solid-state-disk-ssd-transcend-ssd-8gb–mlc–express-card-34-solid-state-disk–8000043E-1193346153.jsp

    Per quanto riguarda il calcolo di prezzo, se vuoi puoi darmi una manina, magari utilizzando quella bella calcolatrice scientifica che ti sei comprato qualche mese fa che ne dici?

  13. Beh, critica a destra, critica a sinistra… sembra che tu non voglia credermi.
    Quella che hai linkato stavolta è una scheda SSD esterna, non con connettore SATA.
    E poi, conosci i prezzi degli SSD sopra i 100GB? Ma anche quella da 64GB… 🙂 Continui a guardare gli 8GB… ma che te ne fai di 8GB in un portatile? Ci installi Windows Vista e hai finito lo spazio? 😀
    Su eBay (così ti faccio felice), 128GB SSD li trovi a quasi 400€. Con quel prezzo ci prendi tera e tera di hard disk magnetici. Capisci la differenza?
    Prima che scenderanno di prezzo e prima che gli hard disk magnetici abbiano un costo al gigabyte superiore passeranno anni. Almeno tre secondo me.
    Comunque, il filo del discorso s’è perso. Si parlava di Ubuntu e bluetooth qui. E su linux funziona dopo 5 minuti di configurazione. Su Windows dovetti installare i driver adatti per il bluetooth e cercare qualcosa che sincronizzasse il tutto. Su OSX non ho mai fatto niente, semplicemente aperto iSync già presente. 🙂
    Ubuntu 0, Windows 0, OSX 1. 😉
    Ciao,
    Emanuele

  14. Pingback: Il blog di zobbi

  15. Pingback: Golose novità: Calaboration e SongBird. - …time is what you make of it…

  16. Ciao,
    sono ritornato a leggere questo post e mi spiace aver visto tutto quello spam. Completamente OT rispetto all’argomento trattato.

    Comunque, grazie a questo post sono riuscito nuovamente a sincronizzare N73 e Ubuntu 8.04LTS..

    Un saluto a tutti,

    Paolo

  17. Vi segnalo che con Ubuntu 10.04 manca il plugin opensync-plugin-sycml. Tentando di installarlo, scaricato da http://packages.debian.org/lenny/opensync-plugin-syncml, richiede la dipendenza Libsyncml0 che è scaricabile da http://packages.debian.org/lenny/libsyncml0. Tuttavia anche Libsyncml0 necessita della dipendenza con libsoup2.2-8. Per cui dopo averlo scaricato su http://packages.ubuntu.com/dapper/libsoup2.2-8 dovrete installare in sequenza libsoup2.2-8, Libsyncml0 e opensync-plugin-sycml. Poi seguendo le procedure indicate la sincro ha funzionato. Per info il telefono è un Nokia N79. Bye e grazie.

  18. Nicco, usavo windows da 20 anni formattando e reinstallando almeno una volta l’anno. Linux da 10 e non ho mai reinstallato, neppure aggiornando le versioni. Quando cambio pc reinstallo tutto incluso i programmi e le impostazioni con sbackup ed ho la macchina perfettamente nello stesso stato, i miei applicativi si aggiornano da se senza che scarichi installi cerchi o usi cd. Non ho un solo sw pirata, nessuna falla di sicurezza, nessun virus… non è un problema di soldi, pagherei per avere ubuntu, non vorrei windows neppure gratuitamente

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.