I monolocali milanesi sono enormi.

Il trasloco è quasi finito. Finalmente stasera dormiamo tutti nel loro nuovo appartamento. 🙂

Macro scaletta Foppapedretti

La casa è molto bella, parquet a terra ovunque, porte scorrevoli in legno chiaro a scomparsa e impianto di riscaldamento autonomo.

Non venitemi a dire però che in 35 metri quadri della vecchia non c’entrava un cazzo. 😐

Sono stati quattro giorni d’inferno, infiniti viaggi in auto piene di pacchi e domani mi toccherà persino andare a dare una mano di bianco alle pareti prima di riconsegnarla. 😡

Evvai… giorno 3 si torna a Palermo, altro che giri per Venezia o cose simili…

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Esperta di traslochi quale sono ( tipo 3 in cinque anni) ti posso dire che nel momento in cui ci si trova a dover portare via la roba e sgomberare tutto vengono fuori cose di cui si era completamente dimenticata l’esistenza… tipo borsa di Mary Poppins!

  2. Si, proprio così! Erano convinti che un monolocale si svuotasse in un giorno… adesso invece, ci sono così tante scatole che credimi, stento a capire come potevano starci in quello spazio! 😐
    Ciao,
    Emanuele

  3. Pingback: E siamo a Settembre. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.