Stampatello o corsivo?

Voi quando prendete appunti scrivete in stampatello o in corsivo?

Mi sono accorto di scrivere sempre in stampatello…

E’ grave? 😮

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

17 commenti » Scrivi un commento

  1. Ho letto che scrivere in stampatello, per alcuni psicologi comporta la perdita di personalità e l’appiattimento verso i canoni della società.
    Mi fa paura questa cosa adesso! 😮
    Non credo proprio di essere uno di quelli…
    Ciao,
    Emanuele

  2. Io solitamente scrivo in corsivo, ma solo semplicemente perché mi sono resa conto che in questo modo ci impiego meno tempo rispetto allo stampatello 🙂

  3. Sempre corsivo, quelle poche volte che prendo appunti su carta, perché si scrive molto più rapidamente; ma oramai il più delle volte prendo appunti direttamente su Word, quindi il problema non si pone.

  4. Io pure credo di essere più veloce in corsivo Dani… però in stampatello credo di essere più “leggibile” e graficamente mi piace di più la mia scrittura in stampatello. 😐
    Però se questo comporta la perdità di personalità… :worry:
    Ciao,
    Emanuele
    PS: Kobayashi scrivi su word qualunque tuo appunto?! Niente quaderni?!? 😮

  5. Io invece scrivo più velocemente in stampatello, ed infatti, in centinaia di pagine di appunti, non c’è nemmeno un rigo scritto in corsivo.

  6. Entrambi, a dirla tutta: corsivo perchè più scorrevole, più veloce, lo uso per scrivere la maggior parte dei miei appunti (definizioni etc…), ma stampatello per tutto ciò che rappresenta una chiave, un termine o un concetto da ricordare… E’ un po’ una scala: corsivo blu è la norma, stampatello blu è un gradino in più di importanza, e poi ci sono quelle cose tipo stampatello blu sottolineato, stampatello blu sottilineato due volte, stampatello blu sottolineato una o due volte evidenziato, stampatello colorato, stampatello colorato e sottolineato… Altrochè perdita della personalità 😛
    Però gli appunti devono essere sempre rigorosamente in ordine… Qualche volte mi è successo di strappare una pagina e riscriverla UGUALE come parole e diversa come “disposizione grafica”: insomma, sono da psicanalisi…

  7. Qualche tempo fa mi è capitato di scrivere un post e con mia grande sorpresa ho constatato di non sapere piu scrivere…
    Cioè mi ha richiesto uno sforzo notevole, mischiavo lo stampatello col corsivo, facevo diversi errori, e inoltre era una calligrafia abbastanza illeggibile.
    Chiaramente è solo mancanza di esercizio, però la cosa mi ha un pò spaventato, e fatto pensare.
    Ciao

  8. Davide… a questo punto scommetto che usi solo quaderni a quadretti (come me del resto… :-)).
    Giulia, più che da psicoanalisi sei la gioia del tuo cartolaio! 😀 Mille penne, mille colori…
    Comunque anch’io quando prendo appunti tendo a dare una “classifica di importanza” agli stili che uso. Anche per l’ultima materia è stato così.
    Senza livelli… è tutto disordinato. Non riconosci dove iniziano certi argomenti e cosa sia da ricordare con maggiore importanza. 😛
    Stormy… sai che a me, il fatto di non saper tenere la penna in mano accadeva puntualmente da piccolo, alle elementari tornando dalle vacanze estive? Il primo giorno di scuola era sempre assurdo. Per 3 mesi non avevo tenuto una penna in mano (8-)) e sembrava avessi perso la capacità di scrivere… ci voleva un buon quarto d’ora ogni volta prima di sentirmi nuovamente a mio agio.
    Questa cosa si è ripetuta più volte… 😀
    Comunque è vero, ormai si scrive molto meno a mano… però è anche vero che certe cose al computer non rendono allo stesso modo. Per l’ultima materia, avevo il portatile sempre con me, ma ho preferito crearmi gli appunti “nel modo più classico”: quadernone e pennarelli.
    Alla fine li sfogli, ti ricordi meglio le parole, fai più attenzione… e forse risulti anche più veloce: frecce, collegamenti, etc…
    Ciao,
    Emanuele

  9. Corsivo vs stampatello si rivela come uno dei discorsi di maggior successo ultimamente qui 😕

    Io, comunque, assolutamente corsivo (ma e’ rarissimo che prenda appunti :timid: )

    PS: danix siamo piu’ o meno compagni di corso, che piccolo il mondo!

  10. Ska, aveva impressionato anche me il numero di commenti a questo post. Scrivi cose ben più serie e arrivano 2 commenti sparati, chiedi con che narice sentano meglio la puzza dei piedi e arrivano due mila utenti pronti a dir la loro! 😛
    Tutti (me compreso) ci rendiamo conto di quanto siamo strani?! 😡
    Ciao,
    Emanuele

  11. @ska: 😕 oh si, quanto è piccolo il mondo!

    Magari ci siamo incrociati a lezione o in aula-studio-magna-e-gioca o al tavolino all’EDISU a leggere la Gazzetta! 😀
    Tra l’altro io, per lo meno tra molti studenti del primo anno e qualcuno che ha sostenuto di recente lo scritto di un *interessantissimo* (:worry:) corso del primo anno, sono mio malgrado molto famosa, o meglio, il mio blog è molto famoso (e magari un giorno, passato un po’ di tempo, racconterò sul mio blog il perché).

    Per quanto riguarda la mia scrittura … a me piacciono entrambe, ma solo quando sono “fatte bene”.
    Quando prendo appunti (a meno che non sappia di doverli prestare poi a qualcuno), solitamente sono di fretta e quindi la mia scrittura non è certamente bella, ma “efficace”.
    E come anche per giulia, uso millecinquecento colori diversi per mettere in rilievo le parti più importanti, e alle superiori la mia prof di italiano mi prendeva costantemente in giro perché come entrava mi trovava nell’atto di sistemare in modo accurato, per tonalità di colore, i vari pennarelli sul banco! 🙄
    E poi, numero tutte le pagine del tipo “pag2. arch elab” mentre alle superiori avevo un metodo ancora più “malato”, perché scrivevo su ogni pagina un pseudo codice che indicava il giorno, la lezione e il n. di lezione … qualcosa come INF01062006n.5 … mi sa che stiamo facendo la “guerra” a chi è più strambo!! :dogarf:

    Penso che resterò ancora molto sugli appunti “cartacei” perché, sebbene abbia una scrittura a tastiera molto veloce, non ho ancora trovato un modo semplice ed efficace per le frecce, gli schemi etc ..
    E poi così per lo meno non perdo l’allenamento a scrivere, perché ormai tutto il resto lo scrivo con la tastiera 😉

  12. Mi scuso con il grande capo ma ti rispondo brevemente: frequento pochissimo le lezioni, ti ho riconosciuta proprio perche’ c’ero a quello scritto (e dopo un anno ho chiuso il discorso con un ottimo 28, leggendo praticamente solo Gomorra e non certo le dispense…)

    Ora mi rivolgo al grande capo: io riesco a far toccare il naso molto piu’ facilmente col piede sinistro che col destro…pertanto non posso rispondere con precisione al tuo quesito :timid:

  13. Ma no ma no… questa pagina diventa volentieri “incontri-sexy dot com” se si tratta di voi due! 😛
    Scherzi a parte, il mondo è proprio piccolo. L’altro giorno ho sbattuto il mignolo alla porta: fosse stato più grande, la porta non si sarebbe trovata li! 😛
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.