MyOffer, nuovo servizio di aste online al ribasso.

Questo articolo è retribuito. Lo scrivo a chiare lettere e come prima cosa perché non mi piace nasconder nulla. Per adesso mi dedico all’articolo, prossimamente vi spiego pure com’è andata questa contrattazione. Preciso solamente una cosa: non ho alcun vincolo sulla recensione (impressioni positive, dimensione del post, etc…). Sarò pagato per questo post ma è tutta farina del mio sacco, come tutti gli altri post di questo blog.

~~~

E’ iniziata una nuova tendenza, è chiaro.

Se 10 anni fa eBay rivoluzionò l’e-commerce con la sua piattaforma di compra-vendita peer-to-peer, la novità del periodo sono i sistemi di aste al ribasso.

In questo settore si inserisce MyOffer, una piattaforma di aste al ribasso nata in Italia da alcuni mesi.

Il sistema è semplice e geniale allo stesso tempo: vengono messi all’asta alcuni prodotti e per aggiudicarseli sarà necessario indovinare l’offerta unica più bassa.

Per comprendere meglio quanto detto, guardate l’immagine a seguire.

Funzionamento MyOfferOgni partecipante all’asta proporrà la sua offerta, quella “minore ed unica” sarà quella vincente.

Va da se che più offerte si fanno (e dunque più cifre si piazzano), più possibilità di vincere si hanno.

Personalmente ho provato a partecipare ad un asta… ma sarà che non sono stato bravo a scegliere, sarà che non ho avuto fortuna, alla fine non sono riuscito ad aggiudicarmi l’oggetto dei desideri.

In ogni caso, se avete qualche euro da parte, e vi va di tentar la fortuna, vi consiglio di tenere in considerazione MyOffer per un semplice motivo: è una piattaforma giovane, nata da poco e per questo forse poco conosciuta: questo senza dubbio diminuisce il numero di partecipanti alle aste e rende statisticamente più facile aggiudicarsi l’oggetto. Se andate a controllare la storia delle aste concluse vi accorgerete infatti che mediamente il vincitore si attesta l’oggetto con una cifra inferiore all’euro.

Vi consiglio comunque di prestare attenzione: si tratta pur sempre di “giocar con la fortuna” investendo senza dubbio dei soldi. C’è ad esempio chi ne ha fatto “una professione”.

La possibilità di aggiudicarsi un oggetto per pochi euro è allettante e per certi versi non impossibile, bisogna più che altro capire quanto si è disposti a spendere per i tentativi necessari ad indovinare la cifra più bassa non scelta da nessun altro. Ogni scommessa infatti ha un prezzo definito all’inzio dell’asta, di 1 o 2 euro.

Al momento in cui scrivo le aste in corso mettono in palio una TV LCD da 40″ Samsung, un Nokia N95 8GB, una PSP Slim e persino un notebook Acer.

Insomma… ce n’è per tutti i gusti.

A differenza di altri siti di aste a ribasso, MyOffer – inoltre – offre dei crediti per ogni amico che farete iscrivere. Insomma, se non volete spender soldi, quantomeno fategli un po’ di pubblicità e vedrete che dopo poco potrete tentare anche voi la fortuna. 😉

Emanuele

9 commenti » Scrivi un commento

  1. Pingback: Quanto vale il mio blog? - …time is what you make of it…

  2. Le aste rivoluzionate esistono già. Io ho provato http://www.bidlife.it, dove ci sono 3 oggetti per ogni asta e aste speciali dove, con 25 euro, ti aggiudichi la possibilità di fare 300 offerte su tre aste diverse. Incredibile! Ho già vinto un I-pod Touch 8G.
    Tra l’altro sta scadendo il termine per iscriversi alle aste speciali che partiranno domani.

    Ciao a tutti

  3. AstAsi.it: NOVITA’ VERE E ORIGINALI!!!

    E’ finalmente on-line il sito di aste al ribasso http://www.AstAsi.it, con interessantissime novità e, come promesso tutte rivolte alla trasparenza e alla tutela degli utenti:

    – la prima novità, quella più sensazionale, è la presenza, tra i vari tipi di aste proposti, dell’asta VISIBILE: AstAsi, infatti, propone per primo in assoluto nell’intero mondo delle aste al ribasso, un tipo di asta completamente VISIBILE a tutti i partecipanti: basta fare un’offerta (la prima e solo la prima offerta, quella d’ingresso, avrà un costo più elevato) per potervi accedere, e fino al termine dell’asta tutte le offerte presenti saranno visibili.

    – la seconda novità è la presenza di 10 tipi di aste differenti, proprio per andare incontro alle esigenze degli utenti: Asta Solitaria, Asta Limitata, Asta Alta etc..e in più l’opzione di poter proporre tutte e 10 le aste senza la funzione della multi-offerta.

    – la terza novità, per un’ulteriore forma di garanzia, è che anche gli stessi gestori del sito potranno avere accesso all’elenco dettagliato delle offerte solo ed esclusivamente al termine delle aste, così da evitare il sorgere di qualsiasi dubbio sulla correttezza delle aste stesse.

    Queste le novità più importanti, ma poi ancora nessun costo di spedizione, 10 euro omaggio all’atto dell’iscrizione, altri 10 Euro omaggio se inviti un amico (sia per te che per lui), bonus del 100% sulla prima ricarica fino a 200 Euro, tutela dell’offerta e altro ancora.

    Scopri tutte le novità su http://www.AstAsi.it

    AstAsi, il sito dalla parte degli utenti.

  4. be’ io sono un neofita e devo dire che bidlife mi piace, su astasi invece non sono così convinto, devo studiarmelo meglio! mi sono trovato bene su http://www.bidtribe.it e ve lo segnalo. Ce ne sono altri interessanti, però alla fine il succo è sempre lo stesso, non so cosa si possa inventare ancora sulle aste a ribasso. Ovviamente ora che l’ho detto, domani uscirà una novità, ci scommetto! 😀

  5. La vera rivoluzione nel modo di fare acquisti online sta per arrivare, una geniale alternativa alle tante aste al ribasso per te, grandi affari con soli 1 centesimo di euro, una piattaforma di aste diversa da tutte le altre.

    Stanchi di dover indovinare il prezzo più basso di un oggetto per poterlo acquistare con pochi euro? Se vi piace acquistare tramite il sistema delle aste, per voi sta arrivando un nuovo sito chiamato deltabid.com che sfrutta un sistema molto più coinvolgente e divertente per farvi risparmiare e soprattutto molto limpido e trasparente dove la fortuna non conta.

    Stay Tuned!

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.