A lutto.

Avevo scritto un post oggi pomeriggio, non l’ho pubblicato perché non ho finito di rivederlo ma… a questo punto è diventato ridicolo rispetto a quanto sto per scrivere.

Ho appena letto una e-mail ed ho scoperto il perché di un silenzio. Sto male dentro ed ho le lacrime agli occhi.

Adesso ho bisogno di silenzio… e dopo giovedì, mi riprometto di andare a trovare una persona a me tanto cara.

Glielo devo.

Stasera ricorderò tra le mie preghiere una persona, non è un mio parente… ma in fondo, mi ha visto crescere a distanza.

E’ salita al cielo il 23 Febbraio ma l’ho saputo solo adesso.

Ormai non c’è più e suo figlio merita senza dubbio il meglio dalla vita.

Buona notte a tutti,

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.