Lo schermo dell’iPod Touch.

Oggi sono passato dall’Apple point di Palermo, un paio di cuffie Apple gracchiavano e così ne sto chiedendo la sostituizione (l’anno di garanzia scadrà il 23 Febbraio… ;-)). Questa volta ho voluto provare l’efficienza del centro assistenza, visto che in passato avevo chiesto una sostituzione via web.

Ho colto l’occasione per dare uno sguardo più da vicino al MacBook Air (che sfortunatamente tenevano solamente in vetrina…) ed all’iPod Touch.

Con quest’ultimo, ci ho giocato 5 minuti scarsi e devo dire che l’ho trovato molto comodo come “lettore portatile”. La definizione video è molto buona e con un paio di ingrandimenti il testo risulta ben leggibile.

Al contrario, ho notato che ci vuole un po’ di pratica se si vuole scrivere su quella tastiera touch-screen. Me ne sono andato pensando che, alla lunga, un prodotto del genere sarebbe stato ottimo per leggere notizie, guardare l’andamento della borsa o farsi un giro per la blogosfera ma non per mettersi a scrivere lunghe e-mail o lunghi commenti.

Inoltre ho avuto l’impressione che le unghia non tagliate potessero dare fastidio: quando casualmente non toccavo con il polpastrello non sempre il sensore dello schermo rilevava un tocco. C’è qualche donna con le unghia lunghe che lo utilizza?

iPod Touch Safari specs

Per i più tecnici (ed i maniaci del controllo degli accessi ai propri siti), queste sopra sono le specifiche che la versione di Safari dell’iPod Touch rilascia ai server durante la navigazione.

Penso che ci voglia ancora un po’ prima che riusciranno a sfornare un prodotto portatile e comodo sia durante la navigazione che la videoscrittura… ma forse, siamo noi a pretendere troppo.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Non credo che mi butterò mai sull’ipod touch e questi i motivi:
    1) prezzo troppo, troppo proibitivo
    2) capacità memoria interna troppo scarsa
    3) alla luce del sole l’ipod touch diventa sicuramente inutilizzabile
    4) non ci sono tasti controllo
    5) non ha connessione gprs, HSDPA (High Downlink Racket Access) ecc.
    6) il wi-fi è inutile;
    – se ti trovi a casa vicino un router non hai bisogno dell’ipod touch
    – i wi-fi point sono rarissimi anche nelle grandi città

    Per quanto riguarda il MacBook Air non lo comprerei mai perchè:

    1) non ha unità ottiche interne (che rottura di scatole)
    2) non è un portatile con compatibilità native per windows
    3) non mi piacerebbe far convivere windows sodomizzato da leopard

    Insomma sono tutti e due begli apparecchi ma preferisco altri gingilli di casa apple che comunque sembra garantisca veramente tanta qualità.

  2. Beh, il MacBook Air l’ho guardato per pura curiosità. E’ ovviamente un portatile destinato a chi “un portatile l’ha già”. Non è un prodotto per tutti…
    Riguardo all’iPod Touch, non sono totalmente d’accordo con te. Lo spazio è 32GB, che confrontati con un iPod Classic da 160GB sembran niente, ma in fin dei conti rispetto ai classici lettori non sono neanche pochi. Il touchscreen è comodo ed il wi-fi non è vero che non è presente da nessuna parte. Per la vita che faccio in questo periodo casa-università, forse ogni tanto preferirei avere il Touch in facoltà invece di dover aprire il mio MacBook per vedere semplicemente delle stupidate al volo.
    Per la compatibilità con Windows… bah, dopo che inizi ad usare OsX ti chiedi perché avviare Windows. 😛 Quando ne ho bisogno lo virtualizzo e credimi, con le cpu Santa Rosa (che hanno dei set particolari per la virtualizzazione) il decadimento di prestazioni si nota ben poco.
    Riguardo al prezzo… beh, il problema è tutto li. Qualcuno ha 400€ da prestarmi? 😛
    Ciao,
    Emanuele

  3. Bah… il pennino faceva diventare il Touch un oggetto retrò. 😛
    La comodità è il fatto di usarlo “con naturalezza”… ed è a questo che stanno cercando tutti di puntare.
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.