Steve Jobs style.

Steve JobsDomani o al massimo dopodomani arriverà il MacBook. Il portatile era stato affidato a TNT venerdi stesso e la spedizione risultava già “regolarmente partita”.

Per prepararmi stasera mi son fatto la barba (no, il pizzetto non l’ho tolto…) e mi sono tagliato i capelli.

Domani uscirò dall’armadio un maglioncino nero a collo alto… e vedrò di tenere le maniche a metà avambraccio.

Serve altro per esser pronti? 🙂

Emanuele

PS: in realtà, per un travestimento perfetto, dovreste prestarmi qualche miliardo di dollari in modo da avere anche il portafoglio simile…

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

12 commenti » Scrivi un commento

  1. Il Sistema Operativo Mac OS X è Unix based (come Linux). Per un uso corretto e sicuro, anche se sarai l’unico ad utilizzarlo, dovresti distinguere un utente Amministratore che manterrai pulito ed un utente Standard per l’uso quotidiano dove ti potrai divertire ad installare/testare/disinstallare programmi e configurare parametri a tuo piacimento senza il rischio che per distrazione vengano spostati/eliminati file che possono comprometterne l’uso (potrai fare quasi tutto anche con l’utente Standard ma, al contrario dell’Amministratore, ti verrà chiesta una password per avvertirti che stai toccando il sistema, quindi non limita la tua curiosità ma ti rende consapevole dei danni che potrai arrecare).
    Nel caso combinassi pasticci potrai sempre riavviarlo come Amministratore perchè sarà sempre funzionante.

    Ti dico questo perchè quando lo accenderai per la prima volta (brividi di gioia 🙂 ti verranno chiesti 3 parametri:
    – nome utente (meglio max 8 caratteri)
    – password utente
    – nome computer
    Di default questo primo utente che configurerai sarà l’Amministratore.

    Dopo il caricamento del Sist.Operativo dovresti provvedere ad aggiornarlo (con la funzione “Aggiornamento Software” che si trova nel menù Mela) soprattutto se ti verrà consegnato con Leopard preinstallato in modo da correggere i primi bug risolti da Apple.

    Ultima passo, crei il tuo utente Standard. Ricorda: quando crei un nuovo utente (Menù Mela > Preferenze di Sistema > Account) ti verrà chiesto:
    – nome
    – nome breve (max 8 caratteri)
    – password
    Il “nome breve” è un parametro di sistema e comparirà nel Finder come nome della tua Home (la casetta) e, a meno di utilizzare programmi ad-hoc, non è un parametro che potrai modificare.

    Per verificare o approfondire quanto scritto ti consiglio di frequentare i forum di utenti Mac.
    Nella speranza di esserti stato utile, perdonami se ti ho considerato un niubbo mentre invece sei un ingegnere informatico.
    Buon divertimento!

  2. Bene, allora aspetteremo le prime recensioni … vedrai che figata quando accendendolo … lui riconoscerà la linea WiFi e farà tutto da solo (quasi!!!)

  3. Ciao HUbnormal, grazie per i consigli… sebbene studi ingegneria informatica sono un vero niubbo del mondo MAC, così sarà tutto da scoprire.
    Grazie per le indicazioni, fin ora effettivamente nessuno me l’aveva segnalato.
    Penso comunque di formattarlo appena arriva (non mi va che già ci siano dentro la trial di Office e altre stupidaggini…) così seguirò passo passo l’installazione.
    Mavero, la wi-fi la attiverò in un secondo momento… ho bisogno di fare una cosetta alla fonera… 😉
    Grazie per gli auguri Nicco…
    Casper, che i miliardi non servono, lascialo decidere a me! 😛
    Ciao,
    Emanuele

  4. Per un perfetto Steve Jobs Style dovresti pronunciare “and boom” almeno cinque volte tra il momento dello spacchettamento e quello del primo avvio… 😀

  5. Uscirò dall’armadio?! Ma che italiano eh?! 😮 Buon appuntamento con mac comunque 😉

  6. Pingback: I primi giorni con un MacBook. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.