Se ti porti dietro il mondo…

Sono appena tornato a casa. Ho la testa piena di circuiti, di half e full-adder, di tecniche di addizione e sottrazione binaria e BCD.

L’esame è giorno 26 ed ogni tanto però la mia mente volava. Si perdeva.

E non mi resta che allacciare un paio d’ali alla mia testa, e lasciare i dubbi tutti a una finestra…

Negramaro – La Finestra

Si perdeva perché c’è un pesciolino che ancora non muore. Solitamente i pesciolini che ho avuto mi hanno sempre salutato prematuramente. Questa volta questo ha superato vari mesi di vita. Ha superato l’estate, piena di trascuratezze… e anche questo periodo in cui ci sono giorni che non ho voglia di curarlo. Vorrei vederlo morire per certi versi.

Però non muore. E’ li e continua a chiedermi di mangiare… è li e continua a chiedermi un po’ d’acqua fresca ogni tanto.

E io mi chiedo perché non muoia. Perché non voglia andar via dalla mia stanza.

Forse mi sto prendendo in giro. Forse la realtà è un’altra.

Però non voglio risvegliarla io questa realtà. E così continuo a giocare e forse, a prendermi in giro.

Il raziocinio è un lume che uno può accendere, quando vuole obbligar gli altri a vedere, e può soffiarci sopra, quando non vuol più veder lui.

Alessandro Manzoni

Ma in fondo, amore e raziocinio sono mai andati a braccetto?

E così mi rimetto due ali sulla testa… e riapro una finestra…

Emanuele

P.S.: ho una voglia matta di pizza stasera, chi mi porta una bella pizza calda calda?!

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

2 commenti » Scrivi un commento

  1. aprire e/o chiudere finestre fa star solo male noi e il cuore,almeno a me succede questo.se mi arrabbio con qualcuno alla fine ci sto male solo io o almeno molto di più e devo fare la fatica di tornare quella di prima.testa e cuore,o come da bambini testa O cuore.sembra che ormai sappiamo vivere o con l’una(testa) o con l’altra (cuore)ma la vera difficoltà è allinerare entrambi.

  2. il tuo pesciolino è per ricordarti che non sei tu che decidi,il DESTINO. che il gioco è fatto e che noi recitiamo una parte e dobbiamo cercare si recitarla al meglio.quasi da OSCAR. il tuo pesciolino ti chiede da mangiare quando ha fame e di dormire quando ha sonno.dai proviamo a farlo per un giorno,ma che dico per un’ora,per 10 minuti.SARA’ MOLTO DIFFICILE…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.