Le Due Sicilie.

No, non voglio parlare del regno creato da Federico IV di Borbone nel 1816.

Piuttosto voglio mettere uno stop ai miei giri in auto di questi giorni.

Mappa Google - Weekend sicilianoCome già sapete, lo scorso weekend avevo percorso quasi 600km, ma non contento, per ferragosto (tra martedì e mercoledì dunque) ne ho percorsi altri 290.

Ho visitato così le due Sicilie per davvero… ho visto la zona occidentale (prima Catania e poi Bronte, Maniace, Randazzo), con i suoi boschi ai confini dell’Etna spettacolari, ma ho visto anche la zona a sud (Tre Fontane, Sciacca), nella parte più vicina alla Tunisia… con il suo mare congelato.

E’ stato un bel ferragosto in definitiva… entrare in acqua a mezza notte però è stata solamente una enorme botta di coraggio (quanti di voi hanno trovato il coraggio?!). Entrare correndo è stato l’unico metodo per non capire di quanti decimi di grado fosse calda l’acqua…

Tanto poi, ad aspettarmi fuori, c’era una pulcina con una tovaglia aperta… :love:

Mappa Google - FerragostoIl giorno dopo pranzo a Sciacca e poi a Messa (vi siete ricordati che ieri era il giorno dell’assunzione di Maria?). Quest’ultima, la dimenticherò molto difficilmente… il sacerdote che celebrava, parlava mangiandosi le parole, ed in pochi battiti di ciglia ha concluso tutta la Messa. Faceva venir da ridere… ed a suggellare completamente il quadretto, vi erano i foglietti per seguire la Messa, conservati ancora miracolosamente in ottime condizioni dal 1976-77!! Per pochi attimi ho creduto di aver fatto un passo indietro nel tempo. Per chi non mi credesse, si tratta della chiesa di San Nicolò a Sciacca.

La parte più pesante è stata quella del ritorno a casa… un centinaio di chilometri sopraffatti dalla stanchezza di questi giorni in cui ho dormito veramente poco.

Ho notato comunque che la mia andatura è rimasta mediamente la stessa. Secondo il computer di bordo della Punto, per ferragosto ho percorso 288km ad una media di 56.8km/h ed un consumo medio di 15.4km/l. Valori molto simili a quelli dell’altra volta.

Il navigatore è divenuto ormai mio inseparabile compagno di viaggio ed ha iniziato ad incuriosire anche Fabi (solitamente poco interessata ai miei marchingegni tecnologici…) che mi ha chiesto un po’ come funzionasse.

Prima di partire avevo inoltre inserito le indicazioni degli autovelox ma in Sicilia si tratta per lo più di segnalazioni di rilevamento della velocità mobili. Per chi volesse approfondire l’argomento segnalo POIGps.com.

Adesso basta con i viaggi però… sia perché devo rimettermi (tristemente!) a studiare, sia perché non voglio far concorrenza ai camionisti italiani in quanto a numero di chilometri percorsi… 😉

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Complimenti per la marea di km macinati 😎 io in moto in un weekend ne sono riuscito a fare qualcuno in più ma con la moto vengono molto facili 😛 😛

    Per il navigatore è entrato nella mia vita l’anno scorso e devo dire che è veramente ottimo ma solo se nn conosci effetivamente la strada, altrimenti ti trovi a fare dei giri strani.. 😀 😀

  2. Si è vero… in città mi è capitato di vedere indicazioni “poco convenienti”, però non erano così fuori luogo. In realtà è normale che un cittadino conosca i piccoli trucchi per evitare il traffico più pesante ed arrivare dunque prima…
    Adesso che son finiti i viaggi, voglio vedere quando ne avrò bisogno. In linea di massima ho un buon senso dell’orientamento ed in città difficilmente (non ricordo neanche l’ultima volta) ho bisogno di chiedere informazioni.
    Tu che navigatore hai?
    Ciao,
    Emanuele

  3. Beato tu Emanuele…. io ho il senso dell’orientamento pari a 2 in una scala da 1 a 10, (:-x) speriamo che questo navigatore mi permetta di destreggiarmi in modo più ottimale specialmente in città come Palermo che per me sono dei veri e propri labirinti. Sicuramente verrò a fare qualche visita alla tua città (è un sacco di tempo che non ci vengo [prima ci venivo a fare le marachelle, ma non pensar male non andavo a bagasce :-)]), magari solo per provare il navigatore che spero già domani possa ricevere tramite corriere che con il ferragosto di mezzo ha portato un notevole ritardo. Magari approfitterò del viaggetto fino a Palermo per provare qualche ristorantino di una delle più belle metropoli siciliane. Prima però proverò le capacità del mio nuovo navigatore nei dintorni, per vedere anche che tipi di itinerario sceglie, nel 6110 ci sono due possibilità: itinerario veloce e itinerario breve. Spero con queste due opzioni io sia capace di far mantenere una certa linearità con le strade che solitamente faccio nelle cittadelle che frequento più spesso.

  4. Ti ricordo che i foglietti della Messa risalivano anche al 1973!
    Comunque abbiamo passato dei bei giorni! 😉

    Ti saluto!
    Ciao

    Peppe

  5. Ho un tomtom 5.20 montato su un asus Mypal A632N che prossimamente verra’ sostituito con la versione per win mobile per k-jam 😉 dovro’ acquistare l’antenna esterna ma nn so ancora se fare questo acquisto visto che l’ho usato veramente poco in quel senso il palmare… 🙄 bho vediamo.. 😉

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.