Un fiocco di neve…

OcchioEsiste la neve.

Fredda, dolce, bianca e pura.

Esiste la neve d’alta quota: dura e piena di forza.

Esiste la neve di una di quelle nevicate in collina: soffice, fresca e divertente.

Esiste la neve che cade con forza… che copre tutto di colpo, che non da respiro per come arriva.

Esiste la neve che cade in fiocchi, lentamente, che si fa conoscere mentre scende giù. Che si fa coccolare dal vento e finisce sotto gli occhi di un dolce bambino che gusta la cioccolata calda guardando la strada fuori dalla finestra. Il suo naso cerca la neve. Si attacca al vetro e lo appanna. Rimane a bocca aperta… e dimentica per un istante lungo una vita intera la sua cioccolata. Che lo riscaldava e lo riempiva. Ma non era la neve.

La neve è un po’ tutto. E’ fredda e calda come una cioccolata. La puoi prendere ma scappa via. Però, quando vuole, la neve ti riempie il cappellino mentre torni da scuola e non hai altro da fare che giocar con lei. E mentre si riempie il cappellino, ti si riempie anche la testa.

Le idee sfumano… diventano bianche anch’esse. E dico bianche, non vuote.

Perché quel bianco non indica l’esser vuoti. La neve è spessa… è alta e nasconde tante cose sotto.

La neve arriva in silenzio… quando meno te l’aspetti. Arriva quando stai dormendo… e ti fa una sorpresa quando ti risvegli. E’ li, intorno a te… con quella sua simpatica ed affascinante allegria.

E allora smetti di sentire freddo… e ti diverti persino a rotolartici di sopra. Vuoi sentire la sua dolce carezza. Unica.

E’ uno strano conforto il suo. Si fa fatica a comprenderlo. E’ freddo ma avvolgente allo stesso tempo cosicché tu senti solo calore.

Esiste la neve.

Esiste anche la possibilità di ritrovarsene un dolce fiocco accanto.

E non mi stranisco se la neve è tutto questo. Mi sorprendo solo perché, tutto d’un tratto, vedo il mondo anche attraverso la neve.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

8 commenti » Scrivi un commento

  1. Ogni parola di quel che hai scritto è un dono.
    Grazie per avermi regalato un sorriso anche stasera.. non merito tutto questo.
    Neve

  2. non ti ho mai visto nè mai parlato ma non posso dire davvero che non ti conosco…se hai guardato la neve dal profondo del cuore posso cercare la tua identità in un fiocco di neve guardandolo cadere..non so la tua età, ma di sicuro sei abbastanza grande da avere una storia che duri quattro anni..mi chiedo perchè i ragazzi, i maschi, ci arrivino sempre dopo di noi a voler avere una storia vera, una storia seria…a questo dilemma non trovo risposta a parte “che sia il semplice corso della natura umana” e forse questo non significa che automaticamente i ragazzi siano più stupidi, perchè quando qualcuno come te scrive pagine come questa, significa che ha davvero qualcosa di speciale dentro!

  3. Grazie per le belle parole. Ti auguro di trovare anche tu, un giorno, una persona speciale.
    Senza fretta però… la cosa più bella è farsi trovare sereni dentro.
    Ciao,
    Emanuele

  4. Magnifico.. mi sono persa tra le tue parole… soprattutto perchè sto studiando la neve nel profondo per una tesina scolastica e ora finalmente ne sento di nuovo il profumo che tra i numerosi calcoli e termini scientifici avevo dimenticato
    grazie
    Anna

  5. Dire che é stupenda rovinerebbe cotanta bellezza.
    Fa riassaporare ogni secondo e attimo della dolce e cara amata neve, fa rivivere dentro il cuore di tutti la gioia che da la neve, la sua temperatura fredda pur essendo una cosa cosi bella,soffice e delicata. Splendida rappresentazione scritta, complimenti.
    Un Bacione Betty.

  6. Grazie Betty… quando poi la neve per te era una persona, ecco che tante tante parole hanno un peso diverso. Tante metafore possono nascondere altro, possono far riferimento ad un mondo a parte.
    Credo di esser stato particolarmente ispirato quel giorno… ed in effetti, forse era l’amore a parlare tramite le mie dita.
    Ciao,
    Emanuele

  7. Pingback: Se rido, se piango, c’è sempre un motivo. - …time is what you make of it…

  8. :love: adoro la neve !!! solo il pensiero mi fa guardare il cielo … nn si sa mai se scende la neve !! 🙄

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.