Sogni notturni e realtà…

Se vivessimo i nostri sogni, non li sogneremmo ogni notte.

Bruno Franchi

E se stessimo vivendo i nostri incubi?

Certe mattine mi sembra che la realtà sia uno specchio di ciò che ho vissuto la notte… e viceversa.

Finché accadrà, io mi chiederò se l’incubo sia qualcosa che nasce di notte… o di giorno.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Solo certe mattine? Ho la stessa sensazione tutti i giorni… quello che ci frega è andare a dormire e sognare, così poi facciamo distinzione fra essere svegli e non esserlo, fra quello che sperimentiamo nell’uno e nell’altro stato di coscienza. Ma penso non ci sia sostanziale differenza: in entrambi i casi è dimostrabile che abbiamo la facoltà di indirizzare il sogno nella direzione che preferiamo, ma regolarmente non lo facciamo. La notte subiamo passivamente gli incubi, per poi svegliarci sollevati pensando che sia tutto finito, senza accorgerci che ne è semplicemente iniziato un altro più vivido.

  2. :timid: Io sogno spesso ciò che ho vissuto durante il giorno!! Molto più enfatizzato o portato ad uno stato di stress esasperato… 😥

  3. io sogno spesso, non incubi, ma cose brutte…ma quasi mai si realizzano…di solito sogno qualcosa ke ho pensato la sera prima…xciò è come se fosse il ricordo di una tua paura…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.