Collaborazione in stile 2.0

Effettivamente a me ‘sto “web 2.0” sta sembrando sempre più una cosa “inventata per forza”. Come l’acqua tiepida insomma.

In ogni caso… eccovi il primo virus in stile 2.0.

In questo momento voi avete ricevuto il “virus albanese”. Siccome noi nella Albania non ha esperienza di software e programmazione, questo virus albanese funziona su principio di fiducia e cooperazione. Allora, noi prega voi adesso cancella tutti i file di vostro ard disc e spedisce questo virus a tutti amici di vostra rubrica.
Grazie per fiducia e cooperazione.

Più collaborativo di così?! C’era bisogno di aspettare, che nel 2004 nascesse la definizione, per sentire l’aria di rivoluzione?! 😉

P|xeL

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

7 commenti » Scrivi un commento

  1. Si infatti Luk4… era proprio su questo che “giocavo”… non c’era da aspettare il web 2.0 per poter parlare di collaborazione… 😉
    Ciao,
    P|xeL

    PS: che tristezza spiegar le battute…! 🙁 😛

  2. bah sempre più una cosa “inventata per forza”…
    Il nome forse è campato in aria nel senso che javascript si è sempre usato e ora che lo usano di più con un pizzico di xml e linguaggi annessi, si son inventati il 2.0 che fa molto marketing.

    Io ho sviluppato qualcosina per lavoro con uno dei framework più quotati ma finchè non creano uno standard di base http://www.openajax.org/) ogni framework và per i cavoli suoi.
    La potenza starebbe nel realizzare RIA user-friendly e asincrone e le potenzialità ci son tutte (http://www.backbase.com/demos/travel/) solo che, per l’esperienza che ho avuto io, è tutto ancora troppo mal documentato e al crescere della complessità è difficile gestirle tante cose poi si aggiunge l interprete xml di microsoft che fa merda e le incompatibilità dei browser con gli standard w3c e il casino è fatto.

    Qualcuno ha avuto qualche esperienza con progetti abbastanza complessi più entusiastiche?

  3. gmail e google maps, usano queste tecnologie e secondo me sono due validi prodotti…secondo me e’ sbagliato chiamarlo web2..ma semplicemente un’evoluzione del tutto normale del web…

    p.s.: la battuta era davvero pessima :eeeh:

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.