Schumi, un grande ugualmente.

Ok, ha vinto Alonso però la gara di Schumacher è stata stupenda. Partito ventiduesimo e arrivato quinto a pochi decimi dal quarto (tentando anche di superarlo).

Il giro più veloce in gara è suo, segno che la Ferrari c’era. Segno che non era un trucchetto per pararsi il culo quello di ieri. La Ferrari poteva far bene, non aveva bisogno di nulla.

Scalare 16 posizioni a Montecarlo è scalare l’Everest senza ossigeno. In pochi ci riescono.

Il campionato diventa sempre più piccolo e più difficile ma, anche se non dovesse farcela, son sicuro che quest’anno la Ferrari era in gran forma, è in gran forma.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.