Rieccomi… e voi?

Ehi, ehi ehi.

Non sono scomparso di nuovo… ma le ore, i minuti, quelli che vedi scorrere nel tuo orologio quando aspetti per una visita… o quando sei ad una fermata ultimamente scorrono davvero velocemente. Ho l’impressione che con il cambio dell’euro, anche i minuti siano diventati secondi.

Nonostante lo scherzo, il tempo vola davvero… non pensavo che sarebbe passata quasi una settimana prima che ritrovassi il tempo necessario per aprire questa pagina… e iniziare a sfogarmi. Lettera dopo lettera, parola dopo parola… ecco come perdere il tempo che mi ritrovo libero.

Penso che sarebbe meglio se andassi a letto, domani (oggi) nonostante sia domenica dovrò ugualmente alzarmi presto… devo accompagnare mia sorella agli scout.

Mi sto allontanando un pò da internet, me ne rendo conto… ma credo che sia un bene. Ci sono momenti che mi sento annoiato quando sto davanti a questo monitor… saranno anche le infinite attese che questo computer lentissimo mi obbliga a vivere.

Devo scrivere una lettera a mia cugina… lei m’ha risposto 20 giorni fa… e ancora non le ho risposto. Cosa dirle… magari non riuscirà a credere che possa davvero essere stato così pieno di cose che non ho trovato il tempo di risponderle. Spero domani di riuscire a farlo, magari nel pomeriggio visto che sarò a casa.

Ogni tanto mi chiedo se c’è qualcuno che, anche casualmente, finisce qui dentro… e chissà cosa pensa: non mi conosce. Sarebbe bello se ogni visitatore fosse obbligato, prima di uscire, a dare il suo commento (non giudizio). Beh… credo che non cambierà nulla ugualmente… continuerò a sentirmi solo su questa pagina dallo sfondo nero…

Uhm, forse andrebbe rifatta la grafica di questo blog… ma non so quanto ne possa valere la pena. E poi, questo colore in fondo… forse è adatto a quel che in fondo sento quando sono qui.

Non sono accanto alla mia stellina… e quindi di sicuro non è il miglior momento della mia giornata.

Basta su, spero di tornare qui presto… intanto do la buona notte a tutti…

Bed in wood

Sogni d’oro.

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.