Nuovo Viakal, uccide germi e fratelli.

Sarà che abbiamo caratteri diversi, pignolerie diverse, livelli d’accettabilità diverse ma in questi giorni sto faticando nel far silenzio per non litigare con mio fratello.

Per lui la casa è un po’ un albergo in cui apri, usi, poggi ovunque. Non voglio addentrarmi nei particolari per un minimo di decenza ma so che questi giorni saranno una vera sfida con la santa pazienza. Stamattina ho passato tre ore pulendo cucina, bagni, passando lo straccio e l’aspirapolvere e chi più ne ha più ne metta, per pranzare alla fine di fretta e correre all’università alle due e mezza.

Rivedo un po’ me da piccolo, quando anch’io passavo sopra certe cose… però diamine, adesso siamo adulti entrambi.

Il mio obiettivo nei prossimi giorni sarà quello di prendere per buono tutto ciò che arriva (anche se poco) e… fare un bel conto alla rovescia.

Che poi mi dispiace sia perché è mio fratello, sia perché mi ritroverò nuovamente solo a casa. Però cavoli, c’è modo e modo di vivere. Non posso tornare da Milano e trovare i vermi nell’immondizia. 😐

Emanuele

2 commenti » Scrivi un commento

    • 20 euro? 20 euro ti lavo gli occhiali (ah, e ti controllo anche la cassetta della posta). 😉
      Dovrei fare un tariffario in effetti… si sa mai che il lavoro scarseggi ulteriormente in futuro!
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.