Mens sana in corpore sano.

Oggi giornata infernale. Mattina all’università, pranzo fuori per discutere di alcune cose scout, alle 15 al supermercato (e spesa in tempo record: una macchina piena in 40 minuti), poi di corsa fuori… un amico stasera s’è iscritto in palestra e voleva comprarsi scarpe, tuta e tutto il resto…

Comunque, adesso la giornata è finita (mi rimane la cena che è in forno…) e ho ancora un minimo di energie per passare da qui.

Head and Shoulders - Set shampooStamattina mi è arrivato il pacco mandato da quelli di BuzzParadise con un mega-set di shampoo della H&S, unito ad una mini palla da rugby e una micro penna USB (sia per dimensioni che per capienza).

Dopo la palestra ho colto l’occasione per provare uno di questi shampoo. Ho scelto quello “Classic 2 in 1” che contiene un po’ di balsamo in modo da combattere la tendenza naturale dei miei capelli ad esser crespi. 🙂

Non potevo fare dieci lavaggi e provarli tutti, però so già che il prossimo che aprirò è quello “Mentol” che dovrebbe avere un’azione rinfrescante (ottimo quando ci sarà caldo!).

Vi farò sapere come mi trovo… al momento è inutile dirvi di più, è ovvio che i capelli li sento lavati e freschi, ma penso sia il compito di qualsiasi shampoo!

Vi lascio allo spot che ho trovato nella penna usb e mi dispiace constatare che, oltre ad un sito web miserabilmente offline (un “404 not found” per la homepage non è bellissimo…), non abbiano inviato una versione tradotta dello spot.

Aggiornamento del 09-04-2009: Come mi fa notare Luca Conti nei commenti, ecco la pagina relativa ai prodotti H&S.

Aehm, stavo dimenticando un particolare: non sono pagato per questa recensione, mi è stato proposto di provare i prodotti e pubblicare le mie impressioni. 🙂

Emanuele

8 commenti » Scrivi un commento

  1. Ultimamente trovare un buco in una campagna di BuzzParadise è diventato un bel problema, arrivo sempre a “massimo numero di partecipanti raggiunto”, che delusione 😥

    • Io in realtà è la prima volta che aderivo. Non ho mai ricevuto altre proposte e non so neanche se sia possibile candidarsi quando non si riceve l’invito… ne ho viste un paio, in giro per la blogosfera, molto interessanti!
      Ciao,
      Emanuele

  2. Al SILONE conoscono benissimo la comunicazione e sono diventati grandi provocatori. Basta guardare la loro home page (www.istitutosilone.it) nel box in alto a dx, per rendersi conto di come si scimmiottano note campagne pubblicitarie (valfrutta) pur di attirare le vaste attenzioni sulla propria attività. Questi comunicatori usano espedienti anche con la tecnica del fishing. Ecco come.
    Quando si va a pesca si sceglie il luogo e la tecnica in base al tipo di pesce preferito.
    Ebbene al Silone si interessano al pesce “SOLONE”. Questo è un tipo di pesce borioso, vanta un curriculum e un’attività da premio “ABELL BEL” per l’informatica. Perciò ha tanto tempo da dedicare ai ritocchi con Photoshop , di galleggiare in rete e permettersi di essere pescato senza grandi difficoltà.
    Si questo pesce compie da solo un lavoro pubblicitario che tante agenzie messe insieme non riuscirebbero mai di fare. Inoltre questo pesce si nutre di sole pere, Le vede dappertutto, basta cambiare una vocale e lui vede pera, di quale tipo lo sa solo lui che si nutre

  3. Accidenti pure la spesa , complimenti ! Secondo me tu vai a pile ricaricabili la notte le metti nel caricatore e via 😛

    • Devo ancora scoprire cosa mi fanno la notte… però le giornate son quasi tutte, incredibilmente, come questa. E’ assurdo. :dogarf:
      Ciao,
      Emanuele

  4. Grazie per la segnalazione, ho appena corretto.
    Ah, visto che ci siamo, l’e-mail di adesione alla campagna è scritta in un italiano pessimo. Usate un traduttore automatico?! 😮
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.