Morto un topo di biblioteca.

Triste scomparsa per l’Università di Palermo.

Topo morto all\'Università di Palermo

Uno dei più assidui “topi di biblioteca” ci ha abbandonati questa mattina, quando l’intero ateneo si risvegliava per una nuova giornata di lezioni e laboratori.

A lui vanno i più solenni saluti del dipartimento di Informatica, a cui per anni e con costanza aveva mordicchiato i cavi di rete rendendo malfunzionante il servizio wi-fi dell’intera cittadella.

Emanuele

PS: a chi stia pensando di organizzarsi per studiare sul prato, considerato il bel tempo, consiglio di farsi almeno un paio di vaccini… :timid:

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

3 commenti » Scrivi un commento

  1. Ma no poverino, si era collegato col suo computer direttamente alla dorsale, ed a forza di scaricare immagini di top(olin)e, gli è venuto un attacco di cuore. Vedrai che ora si navigherà molto più velocemente lì in facoltà…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.