Io speriamo che trovo lavoro…

Parafrasando “Io speriamo che me la cavo”*, ripenso alle previsioni della Microsoft:

Ci sarà un’esplosione della domanda di forza lavoro specializzata nel settore IT nei prossimi dieci anni e il numero di persone che ora eccelle in questo ambito potrebbe non bastare.

Fonte: PI

E così adesso scendo e vado in biblioteca a studiare un pizzico più motivato… perché in fondo, la più grande preoccupazione dei giovani di quest’epoca è quella di trovare, un giorno, un posto di lavoro sicuro.

Il settore che ho scelto promette bene… tra alcuni anni proverò a dirvi come mi è finita.

Buona giornata (e buon lavoro… ;-)),

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Posso garantirti che il lavoro non manca.
    Io per alcuni mesi uscirò di casa alle 6:30 per rientrare non prima delle 21:00 – 21:30!

  2. Studia studia che non puoi che fare bene, la cosa che mi preoccupa è che tu sei un pezzo del futuro dell’Italia :PPPPPPPPPPPPPPP

  3. Mavero, ti auguro per lo meno che il lavoro ti sia retribuito a peso d’oro…
    Per il resto… bah, non aspiro a diventare così ricco ma quanto meno vorrei potermi permettere un giorno di regalare a mia moglie il dominio google.com per salvare qualche foto online… 😛
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.