Voto: Malissimo.

Da piccoli era brutto ricevere brutti voti… c’era la gara con il compagno di banco, c’era la vergogna con il resto della classe e c’erano i rimproveri dei genitori.

La scuola però è maestra di vita… e così, io stasera sto cercando di dare un voto a questa mia giornata.

Non ne esco felice come le altre sere… ho fatto parecchi errori e questo ha influenzato costantemente il mio umore.

Rileggendo la mia giornata però, ho capito dove ho sbagliato… ed ho già pensato alle possibili soluzioni. Devo solo trovare la forza nuovamente dentro me.

Non deve svanire, non devo distrarmi.

Stasera sono stanco, e il raffreddore mi fa sentire più abbattuto, però vorrei mettermi a leggere un po’.

Non so che risultati darà… ma un bel letto caldo ed un buon libro, a quest’ora, sono la cosa più bella che possa esistere.

Emanuele

PS: sono stato breve, visto che qualcuno si è lamentato per la mia logorrea… 😡

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

7 commenti » Scrivi un commento

  1. Sbaglio o fatichi un attimo a ricaricarti Emanuele?
    Forse interpreto male ciò che scrivi, ma noto sempre una lieve forma di malinconia nei tuoi ultimi post.
    Coraggio.
    La vita è piena di belle cose … basta saperle trovare e … coglierle per tempo!

  2. Secondo me non devi pensare di dare un voto alla giornata, le brutte giornate possono capitare, devi invece cercare di andare avanti e ritornare con la stessa energia di qualche giorno fa… Pensa in modo più ottimistico possibile e tutto andrà per il meglio 🙂

  3. E’ così Mauro… per certe cose ci sto tanto tempo ad abituarmi. Quando poi devi lottare con te stesso perché vuoi bene ad una persona ma ti rendi conto che, razionalmente, devi obbligarti a non riavvicinartici, diventa tutto più difficile.
    Comunque stanotte ho fatto un bel sogno… e i sogni son desideri.
    Chissà solo se avrò la forza necessaria per realizzarlo. Perché in fondo, nulla è impossibile…
    Grazie comunque per l’incoraggiamento, ammetto senza vergogna di averne bisogno.
    Ciao,
    Emanuele

  4. ciao..ho visto il tuo commento su melablog relativo a quando vengono aggiornati i dvd di leopard con il seguire dei vari aggiornamenti.

    Mi spiace che nessuno abbia risposto. Io non lo so, ma è probabile che non vengano subito subito aggiornati e quindi se uno si compra leopard oggi deve fare il 10.5.1…

    secondo me vengono messi nel dvd i 10.5.1 .2 .3 etc..ma non ad esempio i 10.5.1.1 per dire…però non so magari qualcuno più esperto di me lo sa.
    ciao!

  5. Emanuele,
    concediti un po’ più spesso momenti spensierati, tipo quando vai in giro in vespa (dimmi che quella nella foto di qualche giorno addietro è la tua!) con l’i-pod… Non è che ultimamente tu ti stia prendendo troppo sul serio?
    ciao

  6. No stereo, purtroppo non è la mia anche se effettivamente è bellissima…
    Però in fondo le Vespe hanno tutte quel fascino.
    Libertine, colorate, fan sognare tempi passati e strade future. :joy:
    Ciao,
    Emanuele

  7. ah già, mi sono poi ricordato che a suo tempo mi avevi riferito (forse privatamente) di freni a disco e accensione elettronica della tua vespa, dotazioni che sicuramente non sono proprie della vespa in foto..
    Hai ragione: la vespa ha un fascino tutto suo. Sarà che fino a non molti anni fa era praticamente l’unico scooter… comunque andava sempre e in ogni caso aveva una meccanica semplice, poi c’era la ruota di scorta: con tutto questo di poteva permettere anche di affrontare viaggi per l’Europa, con un bello zaino ancorato al portapacchi (proprio come nella foto).
    Poi magari erano più i sogni di viaggi che si facevano, ma ti dava modo di sognare e ti faceva sentire libero a 16 anni… 🙄
    ciao

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.