Due chiacchiere sentite…

Stasera, tornando a casa da una festa di laurea (auguri Giulia! :joy:) sono rimasto in macchina per due ore con un amico. Come al solito, per fare chiacchierate simili bisogna ritrovarsi in macchina sotto casa (sembra stia diventando una costante… ;-)) di uno dei due…

E’ stato bello ed utile per entrambi. C’erano un po’ di cose che da qualche tempo dovevo dire e che a causa dei miei casini degli ultimi mesi avevo messo un po’ “in aspettativa”. Finalmente è arrivata l’occasione per sputare il rospo.

Adesso sono quasi le 3 di notte, ho gli occhi stra-morti (giuro che scappo a nanna subito dopo aver pubblicato questo post…) ma sono felice.

Sono state due chiacchiere… sentite. E specifico sentite perché finalmente ho avuto la sensazione di parlare con qualcuno che… stava ascoltando.

Buona notte dunque… e che la notte, oltre al riposo, porti anche consiglio. 🙂

Emanuele

P.S.: che figata, tornando dal CFM riesco ad applicare certe cose del “metodo scout” anche su me stesso… 😛

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

1 commento » Scrivi un commento

  1. Hai visto? B.-P. fa miracoli anche da morto! Che genio!
    (E che nostalgia per i sandali di Paolo…) 😛

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.