Liberi!

BASTA!

In questi giorni, come uno stupido… (e forse come un testardo…), ho continuato a farmi del male. Ho continuato a credere in qualcosa che… non esiste più.

E’ morta una storia. E’ finita e non ha senso che, dopo tutto ciò che mi ha fatto, io continuassi a credere fosse possibile un futuro.

Mi ha fatto male… qualche post fa, non avevo poi tanto torto (meglio non approfondire…). Non ha più alcun senso.

Vuole riflettere? Che lo faccia, per quanto tempo vuole… avrà una vita per farlo. E magari, bambina com’è, si trova anche un avvocatino che la porti ogni sabato sera a ballare. Se è questo quel che vuole.

Non ha più senso star male.

Ho finalmente cancellato tutto ciò che avevo di lei dal computer… è un capitolo chiuso.

Sono partito per il campo scout di cattivo umore… sono tornato con una nuova luce.

Durante la messa, un pezzo di un bel canto mi ha illuminato definitivamente…

…Tu che la tua mano tendi
solo Tu che la tua vita doni
puoi ridarmi la mia felicità

la speranza di una vita nuova in te
la certezza che io rinascerò.

E canterò solo per te
la mia più bella melodia
che volerà nel cielo immenso
E griderò al mondo che
un nuovo sole nascerà

ed una musica di pace canterò…

Domani mi rimetto a studiare, ho trovato anche chi mi aiuterà in Analisi (matematica eh! :-P). Sembra che Dio mi stia aiutando… probabilmente, me lo merito.

Appuntamento dunque a domani pomeriggio per Analisi e domani sera per Sistemi Operativi.

Devo studiare… devo andarmene, devo volare… in alto.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.