Sono mezzo-vivo.

Ok, stanotte non sono morto (nonostante le promesse telefoniche del post precedente…), però sono letteralmente sfinito.

Ho un piede dolorante (mi è finita sopra una cisterna da 100 e passa chili), le spalle mezze bruciacchiate (evviva il lavoro alla muratore-style senza maglietta) e alcuni graffi alle mani…

No, non ho affrontato il maniaco di stanotte …che ho fatto dunque?! Ho passato l’intera mattina con mezza famiglia a sistemare la casa al mare.

Che macello… è una delle cose più stressanti del mondo avere 2 case.

Quando sarò grande, avrò una casa che sul retro sarà in montagna e l’ingresso darà sul mare. Non parlatemi di doppia casa.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

3 commenti » Scrivi un commento

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.