Roba da sentirsi… potenti.

Dopo una storia tutta al femminile, ecco arrivare la risposta dal mondo maschile…

WASHINGTON (Stati Uniti) – Un uomo che da 10 anni vive con un’imbarazzante erezione, dovuta al malfunzionamento di uno strumento impiantato nel pene, ha vinto in tribunale negli Usa il diritto a un risarcimento da 400 mila dollari da parte dell’assicurazione della società produttrice (che nel frattempo è andata in bancarotta).

Charles Lennon, 68 anni, del Rhode Island, decise di combattere la propria impotenza una decina di anni fa – due anni prima che sul mercato comparisse il Viagra – facendosi impiantare «Dura-Two», un meccanismo di plastica e acciaio che avrebbe dovuto aiutarlo nelle prestazioni sessuali. Ma da allora lo strumento gli ha provocato un’erezione permanente e a causa di problemi medici Lennon non può affrontare un nuovo intervento per rimuoverlo.

L’uomo ha raccontato di vivere con grande imbarazzo la propria condizione, che lo costringe a restare recluso nella sua abitazione e gli crea disagio anche con i nipotini, oltre a provocargli forti dolori.

Fonte: Corriere della Sera

Penso che anche Rocco Siffredi debba inchinarsi alla resistenza di quest’americano… 😀

Poveretto però. 😯

P|xeL

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.