Sonnambulismo o nervosismo?

Ci sono notti che non riesci a prender sonno.

1000 pensieri (o forse solo uno) si impossessano della tua mente e non la lasciano più.

La strapazzano e si divertono a farla soffrire. A farti soffrire.

Ci sono notti che… quei pensieri mai detti finalmente escon fuori… e ti impressionano per la loro crudezza. Sono li, chiari ed espliciti. Non amano i mezzi termini.

Li hai stampati davanti gli occhi e vorresti non vederli. E così… dopo migliaia di giri tra le lenzuola, dopo un sms per tentare di fuggire, decidi che l’unica cosa da fare è rialzarsi… e tentare di aspettare che Hypnos ti venga a prendere.

Sono sicuro che stasera busserà realmente alla porta… perchè io, non ho voglia di tornare a letto solo.

Sono nervoso, nervoso e sconfitto. Sconfitto e …abbattuto.

Lo so, lo so, sono parole le mie, che in fondo escon fuori dalla bocca di un ventitreenne con una vita davanti che… come tutti i giovani della sua generazione non sa che futuro lo attende. Ci pensa ed ha paura. Lo sogna ma si rende conto di illudersi…

Qual’è la soluzione? Arriverà? Ho tanto voglia di avere qualche certezza in più, qualche sicurezza in più. Ne ho voglia ma spesso mi sento incapace (e poco volenteroso) di costruirmela.

“Arriverà”? No, dovrò fare tutto da me.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.