E così… è finito anche lui.

Dopo mesi di lavoro, ore ed ore per organizzare, decidere, riflettere su tutto ciò che sarebbe dovuto accadere (e, ancora più importante, cosa non sarebbe dovuto accadere) al San Giorgio… ecco che tutto finisce.

Si è esaurito tutto in 24 ore… 24 intensissime ore.

Penso che nonostante le cose discutibili e quelle che lasciano un pò di amaro in bocca, posso considerarmi più che soddisfatto. I ragazzi si sono divertiti ed in fondo non è successo nulla di grave.

E poi… neanche a farlo apposta, il mio reparto è stato quello che s’è portato un premio per squadriglia. Non hanno vinto il San Giorgio (ma una squadriglia, con il suo terzo posto c’è andata molto vicino…) ma senza dubbio è evidente che hanno lavorato tutti bene… e questo non può che rendermi ancora più felice.

Adesso aspetto il primo incontro di Zona per scoprire cosa non è andato secondo gli altri capi… sono sicuro che ce ne saranno delle belle. Purtroppo per loro però, penso anche che avrò da dire anch’io tante cose su loro…

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.