Fujitsu presenta il ‘LifeBook Q2010’

FUJITSU SIEMENS
Presentato il “LifeBook Q2010”
Si chiama “LifeBook Q2010” ed è un assaggio di ciò che ci aspetterà da qui a breve anche da altri produttori. Il nuovo computer portatile di Fujitsu Siemens è grande quanto un normale foglio di carta in formato A4, si caratterizza per la scelta di materiali resistenti, ma leggeri e per un design elegante ed ergonomico.
Ma la cosa più interessante è che il nuovo modello della linea LifeBook integra funzionalità UMTS per accedere ai servizi telefonici e dunque a Internet in qualunque luogo e in qualsiasi momento. Non è necessario collegare il portatile al computer, tutto quello di cui si ha bisogno è una SIM Card abilitata all’UMTS.
Tra le caratteristiche segnaliamo lo schermo WXGA-TFT da 12,1 pollici, scheda Wireless LAN e Bluetooth integrate, voice over IP ready con microfono integrato, sensore “Fingerprint”, DVD recorder, processore Intel Core ULV (Ultra Low Voltage).
Prodotto in quantità limitata, il nuovo lifebook arriverà sugli scaffali dei negozi durante il secondo trimestre di quest’anno.

Finalmente un portatile davvero “portatile”. Grande quanto un foglio A4, spesso 20 millimetri e leggero quanto un pacco di pasta (1kg), ma con una dotazione interna davvero esemplare. E’ questo l’inizio dei “veri portatili” che ho sempre atteso, non più semplici computer miniaturizzati, ma veri e propri centri di comunicazione in movimento. Un unico mezzo senza limiti.

Il fingerprint lo renderà senza dubbio appetitoso a quelle aziende che hanno bisogno di garantire permessi d’accesso ai dati ben definiti ed il modulo UMTS gli permetterà di essere perennemente collegato (ed iniziano ad avere senso anche le flat dati-umts dei nostri gestori…).

Bello, gli manca una scheda-tv a renderlo perfetto :-).

Anche il prezzo segue la filosofia del portatile. Con i suoi 4000 dollari al momento del lancio (secondo semestre 2006), senza dubbio, favorirà l’alleggerimento dei nostri portafogli!

P|xeL

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.