L’orgoglio e la mia bicicletta anti-pioggia

L’orgoglio è uno dei peggiori difetti che una persona possa avere. Ti affossa sempre più, senza che te ne possa rendere conto, “solo per orgoglio”, quando magari… basterebbe chieder scusa perchè d’altronde tutti possiamo sbagliare, nessuno è perfetto.
E invece… *certe persone* non finiranno mai di stupirmi… o forse, sono io che mi dimentico che persone siano.

Comunque… ho avuto staff di reparto “a sorpresa” (maledizione, non si può andare avanti così però… non è neanche la prima volta), mi avevano mandato un sms per avvertirmi all’altra scheda (qualcuno mi regala un cellulare, anche semi-distrutto? :-)).
Così… alle 19 e 5, vengo a sapere che la riunione era appena iniziata. Adesso… come arrivarci? Ero senza macchina… e fuori era bagnato.
Una cosa che si cerca di insegnare ai ragazzi è “l’estote parati” che all’incirca significa “siate sempre pronti”, e così… che ho fatto?! Ho preso la bicicletta e, ho cercato di attrezzarla in pochi secondi in “assetto anti-pioggia” 😀
Ho preso un cartone come il sopra di uno scatolo di scarpe, e l’ho piazzato nella canna inclinata della bicicletta, in modo da bloccare l’acqua che arrivava dalla ruota di davanti… poi ho preso un sacchetto abbastanza largo e l’ho legato al sellino, in modo da bloccare l’acqua da dietro. Sembravo un pò un barbone che cerca casa ma… in generale ha funzionato!
Sono arrivato in appena 10 minuti e adesso, sento pure caldo.
La bicicletta d’inverno fa proprio bene…
…pedalate… pedalate…

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.